Clicca per altri prodotti.
No produts were found.

Arte Sacra Claudio Riso

Arte Sacra Claudio Riso

Nato il 10 luglio 1966, fin da ragazzo, Claudio, si appassiona e si dedica al mondo della cartapesta, frequentando, a Lecce, la bottega del Maestro Antonio Malecore, oggi scomparso e tra i più importanti cartapestai della tradizione Salentina. Una scelta che lo mise in contatto, sin da subito, con i materiali, la tecnica ed i segreti di quest’arte antica, portandolo a farne la propria attività, coinvolgendo i fratelli ed aprendo un laboratorio proprio nel centro storico di Lecce.

Oggi, Claudio, si occupa di restauro di grandi statue destinate a luoghi sacri ed alla creazione di opere presepiali classiche di differenti dimensioni, alle quali ha voluto affiancare nuove figure, più comuni e profane, anch'esse però strettamente legate alle tradizioni. Così, sono ricorrenti tra le sue opere le rappresentazioni di vita contadina e popolare (il vecchio che trasporta le fascine, la donna che lava i panni o i pescatori del Salento) con personaggi fortemente caratteristici della propria terra, la Puglia.

Tutte le opere sono interamente realizzate a mano, nel rispetto delle fasi di lavorazione di un tempo, dalla struttura interna in paglia e fil di ferro, alle mani, piedi e testa in ceramica, fino agli abiti realizzati in cartapesta, da prima plasmata e poi dipinta con colori ad olio o focheggiata con ferri roventi. Articoli ben riconoscibili che si distinguono per l’accuratezza e il gusto del dettaglio, finemente riprodotto.

In tempi in cui si va alla riscoperta dell’autenticità, quest’arte antica non è mai stata così moderna. Nella storia e a tutt’oggi, la cartapesta è ancorata alla città di Lecce in un binomio inscindibile. Legata e connaturata all’architettura barocca, grandiosa stagione artistica sviluppatasi durante i secoli XVII e XVIII, dalla quale prende le mosse, proponendo “leggerezza” e disincanto.

Se da una parte l’arte barocca leccese lega la sua fioritura alle locali scuole degli scalpellini della pietra, la famosa “pietra leccese”, dall’altra, la cartapesta con la sua straordinaria capacità di prestarsi a imitare materiali più nobili, riconduce al tempo in cui, grazie soprattutto alla committenza religiosa, determinò una vera nobilitazione del tradizionale esercizio artigiano.

Arte Sacra di Claudio Riso

 

Leggi di più Mostra meno

Menu