Giorgia_head

Giorgia Castignoli, la scultrice surrealista

Giorgia Castignoli, nata e cresciuta a Piacenza (città in cui tuttora opera) è una delle nostra artigiane più particolari. Diplomatasi presso la prestigiosa Accademia di Belle Arti di Brera dopo una serie di esposizioni, sia collettive e personali, si prende una pausa per dedicarsi alla sua nuova passione e lavoro: il restauro di affreschi e materiali lapidei.

Attualmente Giorgia progetta e allestisce sia vetrine che interni per negozi, in modo da caratterizzarli col suo tocco unico che attira inevitabilmente lo sguardo, senza ovviamente dimenticarsi della propria produzione artistica che porta avanti nel suo laboratorio.

Giorgia1

Forte delle conoscenze e delle tecniche acquisite durante gli anni di studio e lavoro, Giorgia può creare pannelli e sculture amalgamando insieme elementi classici e moderni, tecniche artistiche e segreti del restauro, creando così pezzi unici che sotto la superficie nascondono più di un segreto.

Nelle opere di Giorgia i segreti non si celano unicamente dietro a elementi in gesso che sembrano marmo, o nei sottili steli di ferro di fiori impensabilmente in resina, no… potrete scorgere tanto altro osservando attentamente le sue opere. Giorgia ama sperimentare e giocare con la tridimensionalità, molte delle sue opere cambiano incredibilmente a seconda del punto di vista o della luce che le illumina.

giorgia2

inoltre questa artigiana concepisce in maniera differente la scultura e i pannelli, le vede come due distinte categorie con due mission differenti. Le sue sculture sono il risultato di una sua personale ricerca intima, una finestra fisica sui tormenti astratti del suo animo. Mentre i pannelli sono un modo per “fotografare” la natura di tutti i giorni impreziosendola e fossilizzandola in un eterno istante grazie a tecniche e materiali che si rifanno al restauro tradizionale.

Per questo, nel suo arsenale Giorgia ha marmoree foglie spinte via dal vento, sbuffi di fumo concreti al tatto, leggeri e immutabili fiori, volti gotici imperturbabili che talvolta fanno capolino dai posti più impensabili e molto, molto, altro.

Immagini_blog

Giorgia non si fossilizza su un unico materiale, o su una specifica selezione di essi, ma lascia che siano le sue mani a guidarla, senza limiti. Negli anni questa artista non si è fatta problemi a unire materiali tradizionali (quale il gesso, la cartapesta, la terracotta o metalli nobili come argento e oro) con altri più moderni (come il cemento, il plexiglas e il poliestere) dando vita a bassorilievi, mosaici e sculture uniche e irripetibili.

Sul nostro store potete trovare alcune delle sue opere, oggi in particolare ci dedicheremo a una selezione di pezzi provenienti dalla collezione (composta da sculture e pannelli) dedicata alla riproduzione e rivisitazione degli elementi naturali trasformandoli in oggetti d’arredo.

FoglieBianco

Foglie Bianco è un pezzo unico, un pannello decorativo composto da due parti realizzato in polistirene rivestito in gesso con foglie anch’esse in gesso, il tutto applicato e realizzato a mano. La disposizione delle foglie imita il movimento delle foglie spinte da vento, fissate nel chiarore etereo e delicato del gesso. La scelta della disposizione e dei colori fa si che a seconda dell’illuminazione le ombre giochino creando nuovi effetti.

FoglieLegno

Foglie Legni 9 è invece un pannello, pezzo unico e (come si intuisce dal nome) parte di una serie di pannelli con inserti in legno. Questo pannello è realizzato per essere leggero (il supporto è in polistirene rivestito in cemento) e avere un’aspetto simil pietra calcarea. Gli inserti in legno sono piegati e sinuosi per ricordare un albero in autunno che perde le su foglie di gesso.

Rosa_Giorgia

La scultura Rosa riproduce, con materiali moderni, la classicità del fiore più comune e più donato. Ma non fa solo questo, grazie alla sua linea estetica e ai materiali utilizzati ferma nel tempo e trasforma questa sua rosa in oggetto d’arredo, da appoggiare a terra o su di un mobile. La leggerezza dei petali è riprodotta dalla trasparenza della colla vinilica mentre lo stelo è in ferro sottile, la base in cemento assicura stabilità.

Giorgia_Centro

L’ultimo prodotto, almeno per quanto riguarda questo articolo introduttivo, è la particolarissima scultura Centro, che unisce al suo interno la linea astratta della collezione umana con elementi di quella dedicata alla natura, grazie alla sua base linea. Questa scultura mostra un volto, diviso a metà seguendo la spaccatura già esistente nel legno antico di rovere, a rappresentazione del sentimento umano che si accosta al mutamento della natura, unendo così due mondi in un unico sentire.

Giorgia_foot

MadeinItalyfor.me Site:
Home // e-Shop

, , ,

Commenti disabilitati