Weekend in Toscana

Weekend in Toscana occidentale, con gusto, tra arte ed artigianato

tre giornate ricche di scoperte, fascino, allegria, cultura, degustazioni, tra paesaggi avvolgenti, artigiani coinvolgenti, sapori irresistibili
1° Giorno: Pisa

Pisa-1.jpg Arrivo degli ospiti a Viareggio alla scoperta dei segreti del Carnevale, tra il museo dei carri storici ed i laboratori artigianali di lavorazione della carta pesta che sono alla base della creazione dei carri allegorici. Laboratorio creativo di lavorazione della cartapesta. Pranzo presso l’Osteria di Burlacco con menù del viaggiatore e transfer pomeridiano a Pisa, per passeggiata nella Piazza dei Miracoli, come è chiamata la piazza del Duomo, il centro artistico e turistico più importante di Pisa, Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1987, tra la Cattedrale, il Battistero, il Campo Santo, il Campanile e La Torre Pendente. Breve escursus al Parco di San Rossore, la foresta in riva al mare, da visitare in carrozza o trenino. Sistemazione alberghiera e cena di benvenuto con menù toscano. Pernottamento.

2° Giorno: Pisa, Volterra e Pontedera

Partenza verso Lari, dove scoprire la lavorazione artigianale della pasta, presso lo storico Pastificio Martelli. Successivo transfer a Volterra per scoprire il suggestivo mondo dell’alabastro. In tutto e per tutto simile alla cera, per l’aspetto traslucido e la malleabilità, l’alabastro si adatta perfettamente a lavori di dimensioni ridotte: consente infatti di plasmare piccoli oggetti ricchi di decori e dettagli minuziosi. Pisa-2.jpg Gli etruschi la consideravano la pietra degli Dei e la impiegavano nella costruzione di urne e statuette funerarie. Il successo dell’alabastro crebbe nei secoli fino a raggiungere carattere imprenditoriale nel territorio pisano. Alla fine del 1700 nacque a Volterra una scuola di specializzazione dove artisti e maestri di tutta Europa, i più abili nell’arte del decoro, producevano veri e propri capolavori di fama internazionale. In questa città medievale il culto per l’oggettistica in alabastro prosegue ancora oggi il suo cammino. La versatilità del materiale è sorprendente e la perizia degli artigiani dà vita a bomboniere, idee regalo, piatti decorativi, candele, bigiotteria, porta gioie e accessori per il bagno, capaci di trasmettere l’indiscutibile fascino delle superfici di un candore eburneo, lampade ricercate e dalle linee classiche, vasi e soprammobili originali, statuette dipinte, sculture eccentriche e di design. L’incanto non svanisce, ma si intensifica tra le strade e i monumenti di Volterra: un borgo fortificato fatto di pietre giallo ocra, misterioso e punteggiato di fontane, case torri, porte che si aprono lungo la cinta muraria ed all’Ecomuseo. Pranzo libero e rientro verso Pontedera, dove vivere la riscoperta della mitica Vespa, visitandone il Museo storico e cimentarsi poi nella degustazione dello straordinario Cioccolato Amadei. Rientro a Pisa per cena in trattoria tipica e pernottamento.

3° Giorno: Santa Croce sull’Arno

Check out hotel e partenza verso Santa Croce sull’Arno, per scoprire le tecniche della lavorazione del cuoio, nelle concerie, per ottenere abiti in pelle e scarpe. Breve escursus a San Miniato presso Il Museo didattico sulla Civiltà della Scrittura e sulla Storia dei Numeri. E’ una coinvolgente istituzione di nuova concezione, che attraverso originali e copie ripercorre le tappe più importanti della storia della scrittura, documentando l’evoluzione dei vari tipi di supporto che hanno conservato le opere scritte, così come la scoperta e l’evoluzione storica dell’uso dei numeri.

Pisa-3.jpgPisa-4.jpg

Dopo questo prologo, l’entusiasmante scoperta del genio creativo poliedrico di Leonardo da Vinci a Vinci, con visita del paese e del Museo, tra macchine avveniristiche ed il laboratorio, che permette di immedesimarsi nei panni di Leonardo, nello stesso tempo artista, scienziato e ingegnere, e di riviverne l’approccio alla vita, la meraviglia e l’interesse che gli suscitava tutto ciò che lo circondava. Pranzo libero in paese e pomeriggio a Empoli, dove visitare il museo del Vetro, con una sezione dedicata al vetro artistico ed una seconda al vetro verde, utilizzato per bottiglie, fiaschi, damigiane, recipienti per la lavorazione di vino e olio. Ultima sosta a Montelupo Fiorentino, per conoscere e sperimentare le tecniche artigianali di lavorazione, cottura e pittura della terra per produrre ceramica d’arte: visita a laboratorio, degustazione bicchiere della staffa. Partenza ospiti.

Weekend di gusto in Toscana occidentale, tra arte, artigianato

3 giornate ricche di scoperte, fascino, allegria, cultura, degustazioni, tra paesaggi avvolgenti, artigiani coinvolgenti, sapori irresistibili

1° giorno

  • Viareggio, alla scoperta dei segreti del Carnevale, tra cartapesta, museo dei carri storici e laboratori artigianali
  • Pranzo presso l’Osteria di Burlacco
  • Pisa: dalla Piazza dei Miracoli al Parco di San Rossore, la foresta in riva al mare, visitata in carrozza o trenino
  • cena di benvenuto nel parco di San Rossore

2° giorno

  • Lari: il Pastificio artigianale Martelli
  • Volterra e l’alabastro
  • La Mitica Vespa e l cioccolato artigianale Amadei a Pontedera

3° giorno

  • La lavorazione del cuoio: le concerie e le scarpe a Santa Croce sull’Arno
  • San Miniato Il Museo didattico sulla Civiltà della Scrittura e sulla storia dei Numeri
  • Il genio di Vinci a Vinci
  • Empoli il museo del Vetro
  • L’artigianato della ceramica a Montelupo Fiorentino

Pernottamento a Pisa, Pranzo all’Osteria di Burlacco, 2 pranzi liberi e 2 cene animate

Gestibile sia in forma individuale che per gruppi coordinati,
in qualsiasi periodo dell’anno
Opzione con guida animatore, esperto di territorio e di cultura dell’accoglienza in date preordinate ogni mese

Quota individuale netta di partecipazione in camera doppia per
Quota individuale netta di partecipazione in camera doppia per

LA QUOTA COMPRENDE:
  • Pernottamento n° 3 notti in hotel in b&b, supplemento camera singola € a notte;
  • Pranzi e cene ove previsto dal programma comprese bevande indicate a menù;
  • Degustazioni enogastronomiche secondo programma;
  • Ingressi per musei e simili;
  • Assicurazione medica non stop.
LA QUOTA NON COMPRENDE:
  • Trasporto per l’intero itinerario (quotabile su richiesta);
  • Guida locale per visite guidate come da programma (quotabile su richiesta);
  • Corso di cucina (quotabile su richiesta);
  • I pasti non indicati nel programma o indicati come liberi;
  • Extra alimentari quali vini speciali e tartufo;
  • Tutte le attività indicate come facoltative od opzioni (quotabili su richiesta);
  • Mance, supplementi ed extra in genere;
  • Tutto quanto non espressamente indicato in programma o alla voce “la quota comprende”.
  • Prenota il pacchetto viaggio

    Fill out my online form.