banner-mauriello-carpi

Mauriello Carpi, il marmo che prende vita

Antonio Mauriello è nato in una realtà piccola e difficile, quella dell’Irpinia (corrispondente al territorio dell’attuale provincia di Avellino) che proprio nell’anno di nascita di Antonio, nel 1943, durante la seconda guerra mondiale, fu teatro di molti bombardamenti che hanno quasi raso al suolo Avellino e le zone limitrofe, causando morti e ingenti danni alle proprietà. Fu una cornice pesante da affrontare, costituita da povertà e paura, ma anche da persone che hanno trovato il coraggio e la forza di rimboccarsi le maniche per ricostruirsi la propria vita, le proprie attività e la dignità perduta sotto le macerie.

Avellino 1943

Fin da ragazzino ha dovuto lavorare sodo e mettersi di impegno e, ancora molto giovane, negli anni ’70, con tanta forza d’animo e senza mai perdere la speranza, decide di iniziare a percorrere una strada che potesse unire la sua passione per la scultura ad un’attività lavorativa stabile e avviò così la sua attività di Scultore.

aquila

Mauriello Carpi è il suo gioiello, in quest’attività Antonio crea opere artigianali uniche al mondo, realizzate in marmo e granito nuovo o anticato, utilizza anche il marmo di Carrara, la pietra botticino, il travertino persiano, realizza consolle con specchi, tavoli per giardino, sculture, bassorilievi di giada, fontane etc. La lavorazione del marmo richiede un impegno e un’attenzione non indifferente, per la lavorazione si includono macchinari industriali per tagliare le lastre, lucidarle e scolpirle, per poi rifinirle a mano; al termine di tutte queste fasi si ottengono pezzi unici, ben differenti dalle produzioni in serie a cui siamo abituati.

sala duomo

Con il suo saper fare artigiano, caratterizzato da una lunga esperienza, da una cura minuziosa dei dettagli, dalla creatività e dall’ingegno, Antonio crea con le sue mani ogni opera e riesce a ricavare da questi materiali naturali dei lavori magnifici con varietà e originalità. Tutte queste particolarità unite sono il fulcro che caratterizza il lavoro artigiano, ciò che gli dona l’unicità che lo contraddistingue da sempre e che rende il nostro Paese famoso nel mondo per l’eccellenza della sua produzione manuale, con l’etichetta “Made in Italy” conosciuta a livello globale.

L’attività di Antonio gli ha portato negli anni motivi di orgoglio e riconoscimenti, ha realizzato infatti molti altari e vari pannelli francescani per diverse chiese e, nel 2009, un monumento in onore agli aviatori carpigiani caduti in guerra e pace situato nel centrale Piazzale Guglielmo Marconi a Carpi (MO).

sede lavorazione

Con la propria attività Antonio partecipa spesso a mostre nei dintorni di Reggio Emilia e Modena, in quest’ ultima risiede la sede attuale del laboratorio di Antonio, un antico mulino della provincia di Modena, più precisamente a Santa Croce, dove Antonio trova ancora ispirazione per il suo nobile e bellissimo lavoro.

MadeinItalyfor.me Site:
Home // e-Shop

,

Commenti disabilitati