banner

RobertaGold, la passione che brilla come un gioiello prezioso

Dietro i luccichii delle pietre naturali e il tintinnio dell’oro e dell’argento, c’è la creatività e la mano di una donna, Roberta Pavone, classe 1979, che già da giovanissima, aveva ben chiaro in mente il suo futuro, con una determinazione che l’ha portata a realizzare, nel 2004, il suo sogno di aprire una bottega di gioielli a Pescara: RobertaGold.

robertagold

Roberta è orafa e designer delle sue creazioni, che progetta e realizza manualmente utilizzando differenti tecniche; una grande passione quella per i gioielli, nutrita già da quando era piccina e che ancora oggi, fortunatamente, non tramonta. Tuttora, ogni volta che passeggia per le strade di città, è la prima ad “incollarsi” a tutte le vetrine con scintillii… Con le idee ben chiare quindi, si affaccia al mondo dell’arte orafa già dai primi studi, scegliendo di frequentare l’Istituto Statale d’Arte, con indirizzo di “lavorazione dei metalli e dell’oreficeria” ed entrando in bottega, ancor prima di terminare la scuola, per fare le prime esperienze.

robertagold-1-2

Nel 2004, finalmente, apre il suo primo showroom-laboratorio a Pescara, per dare sfogo a tutta la sua creatività e realizzare le sue bellissime creazioni. Tutt’oggi, il laboratorio è il luogo dove svolge ricerche di forme e materiali, ogni giorno da 13 anni, con la stessa passione. Qui realizza le sue opere esclusivamente a mano, rendendo così ogni pezzo, unico e inimitabile.

robertagoldnegozio

Ogni prodotto è frutto di pensieri ed emozioni che trasformati diventano gioiello, la testimonianza di idee che si concretizzano. Anche la scelta dei materiali e delle pietre, avviene per lo più dal trasporto emotivo che essi infondono a Roberta, tanto da farle affermare: “Sono loro a scegliere me”.

orecchini anemone

Una spinta non indifferente per il suo lavoro Roberta l’ha ritrovata nei tanti consensi che riscontri che riceve ogni anno nelle tante fiere estere, collettive d’arte e concorsi di settore, ai quale partecipa; tra le più importanti:

Nel 2011 fu alla “Biennale nazionale di arte orafa “Nicola da Guardiagrele”, mostra dell’artigianato artistico abruzzese, che risulta essere una delle manifestazioni più longeve nel panorama orafo con i suoi 47 anni compiuti quest’anno. Nicola da Guardiagrele fu un Maestro Orafo del XV secolo.

Dal 24 maggio al 5 giugno 2013 partecipa a Gioielloinarte, tenutosi all’Università e Nobil Collegio degli Orefici S. Eligio di Roma, il preziosismo pittorico di Gustav Klimt era il tema portante del concorso, e tutti gli artisti dovevano ispirarsi a Klimt per le loro opere contemporanee.

Nel 2013 ha partecipato a “Gioielli in fermento” (14-23 Novembre Galleria Rossini – Gioielli d’autore, Mlano, Esposizione Gioielli in Fermento) in cui ha presentato l’anello “Papille deliziate”:

Roberta Pavone Papille deliziateNel 2015 ha partecipato a “Dialoghi”, progetto che nasce dalla collaborazione tra AGC italiana (Associazione Gioiello Contemporaneo), di cui Roberta è socia, e la giapponese JJDA (Japan Jewellery Designer Association). Per il progetto sono stati selezionati 30 artigiani italiani e 30 giapponesi e, una volta create delle coppie (Italia/Giappone), ognuno di loro doveva condividere con l’artista a egli associato 3 oggetti/opere/foto per loro rappresentative per creare ispirazione all’altro artista per creare un gioiello conteporaneo e creare quindi un dialogo tra i due mondi.

Roberta Pavone è stata abbinata all’orafa giapponese Nobuko Nishiwaki. La nostra orafa come ha scelto il maestro Franco Summa (di cui è affascinata fin da piccola) con le opere “Fanciulle d’Abruzzo (al centro la sposa)”, “Preghiera solare” e “Canto la vita”, mentre Nobuko Nishiwaki ha scelto “Torii”, una porta del santuario costruita sul mare, “Sekitei”, piccolo giardino zen molto particolare, “Kabuki” maschera tradizionale del teatro Giapponese.

Il progetto ha poi girato varie città del Giappone e anche varie città dell’Italia.

Roberta Pavone creazioni dialoghi

Nel periodo del 21 – 25 April 2016 e del 6-7 maggio 2017 si è svolto “Il Circolo degli Orafi” a Pescara, evento di cui Roberta è ideatrice, è una mostra dell’artigianato orafo in cui i maestri orafi non solo hanno esposto un’accurata selezione dei loro capolavori, ma hanno tenuto anche seminari e workshop aperti a tutti nella volontà di avvicinare il pubblico alle tecniche di lavorazione e agli argomenti più affascinanti del loro mestiere. Anche Roberta ha presentato delle sue creazioni durante le giornate, ecco una foto dell’edizione di quest’anno:

il circolo degli orafi 2017

L’ultima, in ordine di tempo, è “Natura Pretiosa”, un percorso all’interno del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo Provincia di Livorno che ha reso omaggio al gioiello contemporaneo. I gioielli sono stati esposti dal 21 al 25 giugno sugli abiti presentati dalla boutique Milchstrasse che ha fatto da sponsor. Roberta ha presentato “Giungle meccaniche 2.0″, un gioiello che parla di metallo intrecciato ad elementi naturali, una sintesi dei nostri giorni e di quello che ci circonda.

natura pretiosa

Attualmente Roberta sta lavorando ad una linea di gioielli completamente ispirata alla natura:

Ogni giorno è un emozione, ogni creazione è una favola ad occhi aperti, è un esplosione di creatività e passione che si mescolano frenetiche per poi riallinearsi in ordine e concretizzarsi in un gioiello unico.

Questo è ciò che dice Roberta del suo lavoro. Giovane, appassionata e con quel luccichio negli occhi che non è solo il riflesso delle pietre preziose, ma l’amore che brillava, brilla e continua a brillare per ciò che fa.

MadeinItalyfor.me Site:
Home // e-Shop

,

Commenti disabilitati