artour-o il must malta 2019 f

Artour-O Il Must 2019, aziende e istituzioni in funzione dell’arte.

Si è da poco conclusa a Malta, la 30-esima edizione di Artour-O il MUST che, per festeggiare i suoi 15 anni, è tornato ad invadere la Valletta con un’ondata di arte e cultura italiana, frutto di una meravigliosa triangolazione tra impresa, artisti ed istituzioni; resa possibile dall’instancabile organizzatrice e architetto Tiziana Leopizzi.

Il MUST, è una sorta di acronimo di MUSeo Temporaneo e sta ad indicare un percorso d’arte contemporanea, in dialogo con la storia dell’arte, dislocato tra importanti location della città di Valletta, come l’Istituto Italiano di Cultura, la National Library di Valletta, il Castille Hotel o Camilleri Paris Mode a Rabat.

Atrouro a malta 2919

Un progetto unico nel suo genere perché capace di creare ed offrire occasioni di incontro tra Istituzioni, Aziende, Fondazioni, Associazioni e Studi professionali che presentano ciascuno, uno o più artisti, promuovendosi e comunicando attraverso l’arte la propria identità, rendendo il messaggio dei nostri illustri avi.

Lo Start di questi 5 giorni, fitti di appuntamenti, l’ha dato l’Istituto Italiano di Cultura, diretto da Massimo Sarti, che con il suo arrivo, ha portato un nuovo impulso a questa importante vetrina dell’Italia. Un percorso studiato tra bellissimi luoghi, a Valletta soprattutto, ma che ha toccato anche Rabat, uniti dal filrouge di opere d’Arte e Design.

unroll artouro

Trenteccetera, il libro della storia di Ellequadro, 40 anni tra arte, cinofilia e bellezza, ha continuato il suo iter ed è stato presentato così anche a Malta, l’Istituto di cultura italina ha poi ringraziato Giacomo Filippini e Giuliana Geronazzo per la donazione che gli artisti hanno fatto, ed è stato annunciata la notizia dell’auspicata nascita del museo d’arte contemporanea di Alice Bel Colle legato alla fondatrice di Ellequadro, Renata Ramondo, purtroppo recentemente mancata. Tra i focus della giornata, Simon Mercica, ha parlato di Arte e Committenza un tema fisso e molto amato da ARTOUR-O.

Questa all’Istituto di Cultura italiana, la prima inaugurazione ma ARTOUR-O, con i suoi UnRoll ormai simbolo dell’evento, è un rincorrersi di inaugurazioni, esposizioni, focus, cene ed eventi: dall’apertura del Castille Hotel, dove sono state esposte diverse delle opere degli artisti partecipanti, al discorso tenuto da Margherita Franzoni che ha parlato di Arte e Impresa, il fulcro dell’iniziativa; per poi passare alla National Library che ha aperto i suoi spazi segreti, il Lab con la mostra di Angelo Toffoletto e Maurizio Roasio o Camilleri Paris Mode, lo spazio il cui titolare, imprenditore e presidente della Camera di Commercio Italo Maltese, ha ricevuto la targa d’argento di ARTOUR-O il MUST.

Tra i focus di ARTOUR-O il MUST, uno in particolare, è stato dedicato all’importante significato dei termini mecenate e committente, sottolineando l’importanza fondamentale del secondo ed è stato presentato uno dei figli di ARTOUR-O che è il MISA Muso internazionale in progress di Scultura per le Aziende. Completando poi la giornata alla mostra con cui BPW Malta ha partecipato al TOUR alla Camera di Commercio di Valletta, nota come il Borza PL Lorraine Lewis.

La Cena di Leonardo, si è tenuta al roof del Castille Hotel e oltre alla magnifica vista su la Valletta, si e potuto apprezzare il menu dello chef del Robertis ed i vini Terre Margaritelli che ha presentato gli Artisti di MISA Listone Giordano e Acqua Levico in team con Danilo Susi, hanno accompagnato anche le splendide cene.

cena leonardo artouro

E tra aperitivi, focus, incontri, cene, storia dell’arte e performance come gli UnRoll lab, le giornate volano; così come sembrano volare le nuvole dei cieli disegnati, su incarico del Castille Hotel, da Giuseppe Gusinu un’ulteriore dimostrazione di quanto queste sinergie possano innescare nuovi progetti e nuove commesse per gli artisti.

ARTOUR-O si può leggere come Arte in Tour ma anche come ART OUR. Oggi come ieri, l’arte lascia un segno del momento storico che si vive; il nome nacque proprio per sintetizzare queste due anime. ARTOUR-O ha così completato ed arricchito i suoi spazi, come accaduto a Montedomini e al Cenacolo del Ghirlandaio di Firenze, ora per la National Library e il Castille Hotel per parlare di Malta. Arte di ieri e arte di oggi convivono benissimo … Il 18 sera la cena per chi si è potuto fermare la,principesca cena dedicata a Leonardo dall’Accademia Italiana della Cucina al Casino

ARTOUR-O Il MUST saluta tutti e da appuntamento a Marzo 2020 per l’edizione fiorentina del Museo Temporaneo d’arte moderna e desing di Ellequadro Documenti – Genova

Alcune anticipazioni dall’architetto Tiziana Leopizzi, organizzatrice di AROTUR-O il MUST.

A Genova il 5 Dicembre si parlerà di ARTOUR-O a Malta e dei progetti in pista, Firenze in primis.

– Progetti ?

Lavoriamo sui punti di contatto tra artista e committente, sia istituzionale che privato. La prima cosa che li accomuna e la curiosità, non a caso ARTOUR-O, che a noi piace figurare come un “essere”, è un tipo molto curioso. Continuiamo quindi  Il MISA Museo Internazionale di Scultura per le Aziende e AlterEgo.

Questa volta al CV di Leonardo da Vinci ci accompagna fin dagli esordi, si è aggiunge il galateo di Leonardo per Ludovico il Moro che piace molto a tutti ma soprattutto ai giovani.

ARTOUR-O ha particolarmente a cuore i giovani, tanto che si può accedere liberamente ed abbiamo proposto formule di vita con l’arte diverse dalla consuetudine, proprio per rendere più fruibile l’evento a tutti, dai giovani ai meno giovani, ma soprattutto, in maniera molto trasversale, Artour-O è fatto per i curiosi, dato che la curiosità è la molla che muove il mondo. 

ARTOUR-O MALTA 2019

,

Commenti disabilitati