SONY DSC

Quando Italia e India si fondono, ShivaChic

mostra-artigianato-shivachic-08La ditta Ghorpade Sunil Kumar vanta oltre trenta anni di esperienza nell’import-export di oggettistica da regalo. Il titolare è figlio di padre indiano e di madre italiana, risiede da 20 anni in Sardegna. Sei anni fa, stanco di un commercio ormai saturo, ha dato vita a un progetto originale pensando di realizzare un’oggettistica che fondesse il design italiano con la manualità, la produttività, lo stile e i sensazionali colori indiani, utilizzando materiali ecologici, in particolare l’alluminio riciclato.

La gran parte delle loro creazioni è frutto della fantasia e dell’esperienza del titolare e di alcuni suoi collaboratori. Nasce così, nel 2007, la prima collezione che contava 40 articoli. Oggi il loro catalogo vanta quasi 200 modelli e, per realizzare gli oggetti, disegnano prima delle bozze, poi realizzano degli stampi in cera e infine effettuano la fusione. L’oggetto nudo viene poi decorato con smalti naturali vegetali applicati con le dita o con un particolare pennello, colorati successivamente con pigmenti naturali indiani e infine lucidati. Tutto questo processo lavorativo rende la loro creazione un pezzo unico.

mostra-artigianato-shivachic-03

Le loro produzioni, non sono realizzate in grosse quantità e ogni anno rinnovano quasi completamente il catalogo. Tutti gli articoli sono a norma CEE, utilizzabili per alimenti e atossici. Le uniche avvertenze, nel caso di un uso alimentare, sono di non usarli per cucinare e di non lavarli in lavastoviglie, ma a mano.

mostra-artigianato-shivachic-01

Hanno aperto, inoltre, un negozio estivo nel centro di San Teodoro dove poter ammirare (e comprare…) ogni singolo pezzo della loro collezione. Attualmente potete vedere le loro collezioni in circa 30 negozi selezionati, ubicati per lo più nel nord Sardegna (Olbia, Baja Sardinia, Porto Rotondo, Porto Cervo, Arzachena, La Maddalena, Santa Teresa di Gallura, Alghero), Roma, Torino, Montecatini Terme.

mostra-artigianato-shivachic-05

Nel 2008 hanno importato tre container dall’India. Gli oggetti sono realizzati in una piccola fabbrica nello stato del Maharastra dove hanno una quota di capitale che gli permette sia una tutela degli operai, a cui forniscono ogni norma di sicurezza, sia un controllo qualità, pezzo per pezzo, grazie alla supervisione da parte di un incaricato in loco.

Per maggiori info: ShivaChic

,

Commenti disabilitati