logo-tocco-di-Minerva

Il Tocco di Minerva – Imprenditorialità femminile Made in Sud

C’è chi si mette in fila per un posto da cameriera, chi è costretto ad andare all’estero per trovare il lavoro in linea con le proprie ambizioni e chi decide di restare in Italia, in questo caso al sud, per assecondare il proprio talento mettendosi in proprio per dare una svolta alla propria vita.

È il caso di Rosaria Coscia e della sua storia che sembra essere quella che in tanti sognano: inseguire i propri desideri a tal punto da lasciare i brillanti studi universitari per assecondare il proprio talento e buttarsi nell’apertura di un laboratorio artigianale nel piccolo paese di Toritto, in provincia di Bari.

orecchini-pois-berta-rosso-bianco

Il laboratorio “Il Tocco di Minerva” nasce, infatti, dalla passione per l’artigianato, la moda e per la manualità che la mamma e le zie, artigiane di un tempo come tante donne del sud, hanno trasmesso a Rosaria per poter disegnare e realizzare cardigan, accessori, foulard e filati per donna e per uomo.

Rosaria è una di quelle donne volitive che combatte quotidianamente per far crescere un ambizioso progetto, seguendo i propri sogni, cercando di realizzarli in una zona dell’Italia non semplice come quella del sud, coniugando e rilanciando antiche tecniche artigianali locali con moderne lavorazioni. “Credo che ognuno di noi abbia un talento, – racconta Rosaria – un dono innato che può regalare emozioni se gestito con passione, amore e pazienza oltre che con una forte e costante attenzione alle evoluzioni. Io ho avuto la fortuna di riuscire ad assecondare questo dono, ho avuto la fortuna di imparare molto dalle sarte e dalle artigiane pugliesi aprendomi a corsi e laboratori anche all’estero, in tal modo riesco a rendere felici molte persone con le mie creazioni. Spesso penso a tutte le donne come me che sognano di poter fare di una passione un lavoro. Per questo spero che la mia storia possa essere da esempio e stimolare le donne del sud, le donne innamorate della propria arte, a credere e a inseguire i propri sogni”.

Bracciale Fara

Quando la vedi, Rosaria esplode di vitalità e di entusiasmo per il suo lavoro, i suoi occhi brillano di passione nei confronti di una lavorazione antica e delicata come quella, appunto, artigianale.

L‘idea di avviare un laboratorio artigianale a Toritto è nata dopo anni di duro lavoro sempre al fianco di artigiani locali capaci di insegnarmi l’arte della manualità sartoriale. Perché chi disegna e realizza a mano prodotti artigianali miscelando le antiche tecniche di lavorazione alle nuove tecnologie ha sempre tanto da imparare e sempre poca visibilità. Troppo pressanti i grandi marchi della moda per sperare da subito di sfondare, quindi ci si arma di pazienza e si aspettano anche anni prima di poter realizzare il sogno di aprire un proprio laboratorio. Io ho iniziato da quello che molti chiamano il “garage”, ho iniziato tra lo scetticismo generale, partecipando prima a mostre, poi a piccoli passi avviando collaborazioni importanti con grandi boutique sparse per l’Italia. In appena cinque anni il brand è cresciuto come mai avrei pensato. Oggi realizzo accessori da spedire in tutta Italia e oltreoceano facendo sempre leva sulla mia semplicità e su un laboratorio artigianale e sartoriale, che a brevissimo diventerà anche showroom aperto al pubblico. La speranza è quella di poter crescere sempre più e poter insegnare l’antica arte sartoriale e artigianale a tutti coloro che si sentono creativi e sognatori come me”.

orecchini-progetto-brigitte

Tenacia, coraggio e impegno hanno permesso a Rosaria di aprire luminosi spiragli per fare della propria passione la fonte con cui alimentare il proprio talento e da cui trarre sostentamento riuscendo anche a rilanciare una nobile arte: “Essere artigiani e creativi vuol dire passare tante notti insonni – continua Rosaria – vuol dire fare tante rinunce per gestire tutto, e dover perennemente combattere il senso di impotenza che a volte affiora, visto che viviamo momenti di grandi cambiamenti e bisogna sempre fare i conti con i limiti fisiologici e con la stanchezza. Ma è giusto credere che i sogni si possano realizzare con tanto impegno, tanta umiltà e pazienza. Per questo in occasione dell’apertura di fine marzo del primo laboratorio monomarca ho fortemente voluto lanciare un contest invitando artigiani, grafici e creativi come me a disegnare l’orecchino che rappresenti l’artigianato e il Made in Italy. Voglio aiutare e gratificare con 750 euro tutti i sognatori che credono nelle loro capacità. Tramite la pagina Il Tocco di Minerva Contest  è possibile partecipare al contest. Vorrei che tutti possano credere nei propri sogni e magari realizzarli trasformandoli in un lavoro vero e proprio”.

Tocco di Minerva Contest

Passione, impegno, sacrificio e tanto, tanto coraggio sono alla base del successo di Rosaria Coscia. Non a caso sottolinea: “Se oggi io sono un’artista apprezzata che s’impegna a realizzare a mano maglioni, papillon, bracciali e orecchini lo devo al coraggio di aver lasciato tutto per inseguire una passione. È la passione che muove le cose e che ci permette di vivere al meglio. Certo il sacrificio è alla base di tutto. Il sacrificio è alla base del successo. Ma la vera completezza e forza nei grandi successi è data dalla tenacia, è la passione che muove le cose e che permette di vivere al meglio”.

Anche una buona dose di follia permette di superare barriere insormontabili e di poter crescere in una terra difficile come la Puglia. “Quando creo, penso alla mia terra e al calore della mia Puglia, è un modo per arrivare al cuore di ognuno di noi”.

Combattere la precarietà è possibile, credendo e investendo nelle proprie capacità magari rilanciando un’antica arte per poter vivere nella propria terra.

Per Informazioni

Il Tocco di Minerva
Via Giuseppe Alberto Pugliese, 216 – Toritto (BA)

Cell: 349 514 2961  ||  E-mail: info@iltoccodiminerva.it  ||  www.iltoccodiminerva.it

Pagina Facebook: Il Tocco di Minerva

,

Commenti disabilitati