forum made in italy - monaco

Forum Internazionale del Made in Italy “Sua eccellenza Italia”

L’iniziativa, senza precedenti, di realizzare un forum internazionale che promuovesse e facesse riflettere sul made in Italy, corrisponde alle linee guida e strategiche indicate dal Ministero degli Affari Esteri e dal Governo italiano.

dineL’idea di realizzarlo nel Principato di Monaco, nasce da una prima proposta, lanciata a margine della presentazione del Rapporto sul Bilancio Sociale del Gruppo Ferrero, avutasi nel contesto della “II edizione Mese della Cultura e Lingua italiana, in ottobre 2012”, dall’allora Direttore Generale per le PMI del Ministero dello Sviluppo Economico, Prof. Gianluca Maria Esposito che con l’Ambasciatore d’Italia a Monaco, Antonio Morabito,  ne avevano tracciato una  prima proposta.

Il Governo monegasco, ha sin dall’inizio mostrato interesse all’iniziativa, con un’ attiva e fattiva collaborazione dell’ Ambasciatore Henri Fissore, Consigliere Economico del Primo Ministro e Michel Bouquier, Consigliere Tecnico del

Dipartimento delle Finanze e dell’Economia, a cui ha subito aderito l’Associazione degli imprenditori italiani nel Principato di Monaco (AIIM).

O_4041

L’idea ispiratrice dell’iniziativa, è basata sulla tradizionale e forte presenza economica italiana nel Principato, proponendosi di accrescere la competitività delle piccole e medie imprese italiane – portatrici dei valori dell’eccellenza del made in Italy – attraverso la realizzazione di un network di imprese nel Principato di Monaco, piattaforma di respiro europeo ed internazionale.

Il progetto si proponeva di organizzare un ‘Forum Internazionale del Made in Italy’, con l’obiettivo di canalizzare i principali operatori economici provenienti da tutto mondo, promuovendo il “Made in Italy” in un nuovo contesto globalizzato, approfondendo modalità per l’attrazione degli investimenti in Italia e costituendo riferimenti e contatti per il mondo imprenditoriale italiano e monegasco.

Il Forum potrebbe rappresentare una inedita occasione anche per favorire opportunità nel sistema creditizio europeo e mondiale di interagire con le aziende italiane.

O_3909

Inoltre, nelle intenzioni degli organizzatori la suddetta piattaforma potrebbe rappresentare, da un lato una vetrina di alto livello, ma anche una opportunita’ di sostegno professionale, sistematica e strutturata per l’accesso delle aziende italiane ai mercati internazionali e globali.

Obiettivo principale dell’iniziativa – sul modello tedesco/cinese del ‘Business Forum’ – resta prioritariamente la promozione  delle imprese italiane e lo sviluppo economico in Italia, favorire  le imprese cogliendo le opportunita’ offerte dai mercati esteri  che hanno in Monaco un loro sbocco internazionale.

Il progetto nasce, infatti,  dalla volontà di ottimizzare e valorizzare la propensione naturale di Monaco a favorire aggregazioni e reti tra players mondiali, nella fondamentale prospettiva di sostenere e rafforzare la ripresa delle MicroPMI italiane proiettandole in quella dimensione globale che il Principato tradizionalmente riveste.

vino italia

Nell’intento degli organizzatori il Forum sarà caratterizzato da un’importante parte interattiva per permettere a tutti i partecipanti di operare sinergicamente con l’obiettivo di sviluppare contatti commerciali e istituzionali su scala internazionale, nonché di trarre beneficio dalle esperienze positive dell’imprenditoria a livello globale.

A tale proposito, importanti realtà industriali ed imprenditoriali a livello internazionale (Sud America, Cina e Medio Oriente) hanno già espresso la loro adesione all’iniziativa.

“Destinazione: Sua Eccellenza Italia”

O_3907

Il “Forum Internazionale del Made in Italy” è un’iniziativa che si pone in linea con gli obiettivi e le strategie di politica economica del Governo italiano, lanciati con il piano “Destinazione Italia”, nel contesto generale di una “diplomazia dell’attrazione” che vede impegnati il Ministero degli Esteri, le Ambasciate nel mondo e “Destinazione Italia” è un insieme coerente di riforme e linee operative che puntano ad attrarre investimenti volti a sostenere l’economia italiana, l’innovazione e la ricerca, valorizzando le risorse fondamentali del Paese e le sue strutture istituzionali e imprenditoriali.

Il Forum Internazionale nel Principato di Monaco è divenuto possibile, anche grazie alla convinta adesione e al lavoro organizzativo di imprenditori italiani residenti a Monaco guidati dai forti legami con l’Italia, convinti che il Principato sia un’opportunità per l’Italia, una vetrina per il “Made in Italy”, e dalla necessità di valorizzare tutte le potenzialità per favorire crescita e sviluppo in Italia.

Il “Made in Italy” rappresenta il nostro DNA, l’elemento che più contraddistingue l’Italia e la rende attrattiva al mondo. Un “Made in Italy” globalizzato, modificato, condiviso ma che mantiene intatti tutti i suoi elementi distintivi: cultura, bellezza, creatività, innovazione, saper fare impresa, qualità della vita, gusto, eleganza e alta tecnologia.

Il piano “Destinazione Italia” valorizza le reti degli italiani nel mondo, viste come leve per la crescita del Paese. Una valorizzazione globale degli italiani.

Il Forum, in linea con il piano “Destinazione Italia” si pone l’obiettivo di realizzare una piattaforma che favorisca i contatti tra istituzioni, aziende, investitori e grandi manager.

forum-2014

save6La prima edizione del Forum Internazionale del Made in Italy avrà luogo nel Principato di Monaco, dal 14 al 16 marzo 2014, presso il Grimaldi Forum.

Posizionato al centro dell’Europa mediterranea e con oltre mille imprese italiane che lo hanno scelto come piazza importante per il trading internazionale di beni e servizi, il Principato di Monaco rappresenta la piattaforma internazionale ideale per promuovere il “Sistema Italia”.

Il titolo di questa prima edizione, “Sua Eccellenza Italia”,

sintetizza in modo efficace gli obiettivi fondamentali dell’evento:

  •  valorizzare le migliori realtà imprenditoriali del nostro Paese, portatrici dei valori di qualità e di creatività sulla scena internazionale;
  • rinnovare il concetto di Made in Italy proiettandolo a livello internazionale, anche attraverso forme di aggregazione tra imprese che consentono di essere competitive nel mondo globalizzato;
  • promuovere il Sistema Paese per favorire la crescita e lo sviluppo dell’economia.

Il Forum, promosso dall’Ambasciata d’Italia a Monaco, realizzato con il patrocinio dei Ministeri degli Affari Esteri, dello Sviluppo Economico e delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali , è organizzato con il sostegno del Governo del Principato di Monaco, in collaborazione con The European House – Ambrosetti, ICE – Agenzia per la Promozione all’Estero e l’Internazionalizzazione delle Imprese Italiane, l’Associazione degli Imprenditori Italiani del Principato di Monaco (AIIM) , e la Direzione del Turismo e Congressi di Monaco.

L’evento si svolgerà secondo i seguenti orari (a fondo pagina il programma completo):

  • venerdì 14 marzo: dalle 16:00 alle 18:30
  • sabato 15 marzo: dalle 9:00 alle 18:30
  • domenica 16 marzo: dalle 9:00 alle 13:00

Attraverso un’alternanza di sessioni plenarie e workshop ristretti, il Forum intende stimolare la discussione, il confronto e l’interscambio di esperienze e valori tra istituzioni e imprese.
Il programma prevede la trattazione di alcuni temi di portata strategica per il Made in Italy oggi tra i quali:

  • Il futuro del Made in Italy nello scenario economico attuale
  • I modelli organizzativi vincenti per competere nel contesto globale
  • Il sistema finanziario al servizio dell’impresa
  • Misure, regole e istituzioni per promuovere e tutelare le imprese
  • Alcuni punti di forza del Made in Italy: il fashion, l’agroalimentare, la cultura
  • Ricerca e innovazione tecnologica come leve competitive
  • L’edilizia ecosostenibile e la mobilità intelligente (seminario organizzato da ICE – Agenzia)

È prevista la partecipazione, in qualità di relatori, di personalità del mondo economico, politico, e istituzionale ed una bellissima serata di gala la sera del 15 marzo su prenotazione.

gala

Diplomazia per la crescita:
attrazione investimenti, internazionalizzazione e expo 2015

Il Ministero degli Affari Esteri e le Ambasciate italiane nel mondo hanno l’obiettivo strategico di promuovere e sostenere il “Sistema Paese”, con una azione costante di attrazione di investimenti, rilancio del ruolo dell’Italia all’estero, ponendo in essere azioni concrete per l’ internazionalizzazione delle imprese.

La diplomazia si fa “interprete dei tempi”, grazie ad una costante attenzione politica e diplomatica alle dinamiche offerte dai mercati globali.

Questa funzione è rafforzata oggi dal piano di “Destinazione Italia” un programma governativo di lungimirante azione a tutto campo, che valorizza le reti degli italiani nel mondo, l’elemento che contraddistingue l’Italia e la rende attrattiva al mondo.

L’Italia punta verso mercati emergenti, ma anche a rinforzare la sua posizione sui mercati consolidati, è fondamentale mettere sempre meglio a sistema gli strumenti di promozione dell’export.

L’Italia mira ad essere un polo di attrazione per gli investimenti esteri e per i capitali nazionali, le difficoltà sono note da tempo troviamo il bisogno di un’autentica semplificazione normativa, l’alleggerimento dei vincoli burocratici e la certezza dei tempi della giustizia.

L’Expo 2015 sarà una grande opportunità per dimostrare che l’Italia intende realmente cambiare passo e beneficiare delle opportunità della seconda fase della globalizzazione.

L’ Expo dovrà servire a trasmettere un messaggio forte sulla capacità di ripresa del nostro Paese e sulla capacità di “pensare in grande “.

L’Expo permetterà di valorizzare e promuovere- di fronte ad un pubblico globale- i prodotti di eccellenza del “made in Italy” accendendo i riflettori sul nostro patrimonio artistico, culturale e paesaggistico e può rappresentare un eccezionale valore aggiunto per il rafforzamento delle relazioni bilaterali e per la più ampia protezione del “ soft power” italiano rispetto a temi globali quali la sicurezza alimentare, la sostenibilità ambientale, la gestione delle risorse energetiche e i diritti delle donne.

Il “Forum internazionale del made in Italy“ si pone in linea con questi obiettivi strategici.

Antonio Morabito
Ambasciatore d’Italia nel Principato di Monaco


patrocinio

Clicca qui per vedere il programma dei 3 giorni

PROGRAMMA

CENTRO CONGRESSI GRIMALDI FORUM
10 Avenue Princesse Grace, 98000 Monaco tel. +377 99 99 20 00

Venerdì 14 marzo 2014

Sessione plenaria

15.00 Arrivo e registrazione dei partecipanti
16.00 – 16.40  Intervento introduttivo

Antonio MorabitoAmbasciatore d’Italia a Monaco
Interventi inaugurali
Michel Roger – Primo Ministro, Principato di Monaco
Presidenza del Consiglio

16.40 – 17.30 Quale futuro per il Made in Italy nello scenario economico attuale

Marco FortisEconomista e Presidente, Fondazione Edison
Jacopo Morelli – Presidente dei Giovani di Confindustria

17.30 – 19.00   Ricerca e innovazione tecnologica come leve competitive.

Sonia Bonfiglioli – Presidente e Amministratore Delegato, Gruppo Bonfiglioli
Marco Checchi – Amministratore Delegato, Pelliconi & C.
Giovanni Cianferoni – Presidente, Retalco
Enrico Loccioni – Presidente, Gruppo Loccioni
Paolo Pozzi – Managing Director, A. Agrati
Paolo Ramadori – Chairman and CEO, Oerlikon Graziano Group
Fabio Vaccarono – Country manager, Google Italia

20.00  Cocktail di benvenuto offerto dal Governo del Principato di Monaco e dal Comitato Istitutivo ed Organizzativo  del Forum presso la “Salle de la Mer “Hotel Fairmont – 12, Avenue des Spélugues

Sabato 15 marzo 2014

Sessioni plenarie

09.00 – 10.45 Il sistema finanziario al servizio dell’impresa: a che punto siamo?

Chair: Stefano Folli (Il Sole 24 Ore)

Mauro Bini -Professore Ordinario di Finanza Aziendale, Università L. Bocconi
Giovanni Castellaneta – Presidente, SACE
Massimo Colomban – Presidente, Quaternario Investimenti; Fondatore, Permasteelisa

10.45 – 11.15  Break

11.15 – 13.00 Key Note Speech:

Ministero dello Sviluppo Economico

Dai distretti alle reti d’impresa: quali modelli organizzativi vincenti per competere nel contesto globale

Chair: Stefano Folli (Il Sole 24 Ore)

Paolo Preti – Professore di Organizzazione delle piccole e medie imprese, Università Bocconi
Stefano Pessina – Executive Chairman, Alliance Boots
Roberto Luongo – Direttore Generale, Agenzia ICE
Gianluca Maria Esposito – Capo del Dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare e della pesca, Ministero delle politiche Agricole alimentari e forestali

13.00 – 14.30 Colazione

Sessioni parallele

14.30 – 16.00 Breakout Session N. 1

Agroalimentare Made in Italy: soft power per rafforzare il marchio Italia

Rappresentante di Expo 2015
Roberto Moncalvo, Presidente, Coldiretti
Armando de Nigris, Acetifici Italiani Modena
Antonio Cellie, Amministratore Delegato Fiere di Parma
Giovannella D’Andrea, esperta di diritto internazionale e diritto alimentare, Studio Legale Mora & Associati
Renato Missaglia, Progetto Artistico Agroalimentare Expo

14.30 – 16.00 Breakout Session N.2

Fashion: come difendere e rilanciare il primato

Flavio Sciuccati – Partner, The European House-Ambrosetti
Mario Boselli – Presidente, Camera Nazionale della Moda Italiana
Mario Moretti Polegato – Presidente, GEOX


14.30 – 16.00 Breakout Session N.3

Edilizia ecosostenibile e mobilità intelligente: l’innovazione che attendiamo
Seminario in collaborazione con ICE – Agenzia

Chair: Luca Emil Abirascid – giornalista

Enrico Pisino – Cluster Trasporti Italia 2020; Direttore Research & Innovation, FIAT Chrysler
Marco Aimo Boot – Gruppo IVECO, responsabile scientifico del progetto Industria 2015 Mobilità Sostenibile VECTOR Veicoli Eco-Compatibili per il trasporto urbano ottimizzato e multi Ruolo
Alessia Bertolotto – Partner, Marcopolo Engineering
Gruppo Marzocco
Gruppo Es-Ko Monaco

16.00 – 16.30 Break

Sessione plenaria

16.30 – 18.30 Chair: Danilo Taino (Corriere della Sera)

Ripensare al patrimonio culturale come “materia prima” per il rilancio nazionale

Livia Pomodoro – Presidente, Fondazione Pomodoro; Presidente del Tribunale di Milano

Promuovere il Turismo per promuovere il Marchio Italia

Renzo Iorio – Presidente, Federturismo Confindustria
Giorgio Caire di Lauzet – Presidente, Prima Classe Italia
Guido Polito – CEO, Baglioni Hotels

Percezione del brand Made in Italy nel mondo

Massimo Costa – AD, WPP Italia
Stefano Ricci – Stefano Ricci SpA
Giuseppe Bono – Amministratore Delegato, Fincantieri
Federico Grom– Fondatore, GROM
Carlo Ferlito – Direttore Generale, Fabbrica d’armi Pietro Beretta
Fabrizio Giugiaro – Vice Presidente, Italdesign Giugiaro

18.30 – 19.00 Key Note Speech:

Presidenza del Consiglio                                                                          

20.00 Serata di gala

Programma orientativo:

Salle des Etoiles presso lo Sporting d’Eté, Principato di Monaco.
Ore 21.00: placement
Chef della serata Fabio Baldassarre con la squadra dello Sporting d’eté.
“Note d’Italia” a cura di Ensemble dell’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo, diretta dal Maestro Gian Luigi Gelmetti; da Les Amis de l’Orchestre Philarmonique de Monte-Carlo.
Decorazione tavoli e addobbi a cura della Professoressa Caterina Reviglio Sonnino.
Consegna dei premi del “Forum Internazionale del Made in Italy”, creati dal Maestro Alberto Domenico Vitale.
Musica, regia e dj Radio Montecarlo, RMC.

       Sito del Forum: www.madeinitalyforum.com           Pagina di iscrizione al Forum: clicca qui

Per maggiori info. sull’evento contattare: info@madeinitalyforum.com

, , ,

Commenti disabilitati