2013-04-09-774

Una giornata al Salone Satellite di Milano

Anche quest’anno all’interno della Fiera di Milano, parallelamente al Salone internazionale del mobile è stato allestito il “Salone Satellite“. Nato nel 1998 con lo scopo di mettere in contatto, promettenti giovani designer italiani e di tutto il mondo, con buyers, progettisti e clienti. Un osservatorio ineguagliabile della creatività giovanile internazionale: molti dei pezzi presentati nelle quattordici edizioni come prototipi sono stati messi in produzione e molti dei designer che vi hanno partecipato sono diventati importanti presenze nello star system.

video della scorsa edizione …Isaloni 2012

… Ieri in giro per gli stand, ho raccolto qualche foto e conosciuto alcuni dei giovani designer italiani presenti. A loro, ho presentato il nostro portale e i servizi che offriamo: l’interesse è stato alto e si sono subito contraddistinte 2 figure differenti: chi già realizza come artigiano i prorpi progetti e chi invece è solo un disigner, fa i progetti e cerca i produttori che li realizzino. In entrambi i casi, c’è stato interesse, il portale www.madeinitalyfor.me, in effetti, offre la possibilità, anche per chi non produce direttamente, di associarsi ad un realizzatore e avere subito e gratuitamente una vetrina web e il servizio di trasporti, con i quali vendere in tutto il mondo i prorpi progetti. Oltre all’aspetto, non irrilevante, della pubblicità che offriamo a i nostri artigiani su internet.

Una nota particolare la riserviamo ad una bellissima iniziativa: Natialcubo che unisce designer e diversamente abili per realizzare bellissimi progetti e oggetti artigianali.

Sedici ragazzi diversamente abili propongono la loro visione delle cose, in seguito giovani designer lavorano a loro stretto contatto per sviluppare i concept proposti.

“La più alta forma di coraggio è il coraggio di creare.” -Rollo May

Vi presento alcuni dei giovani Designer italiani incontrati:

Marcantonio Raimondi Malerba www.marama.it – Pagina Facebook : Marcantonio R. M.

Nato nel 1976 a Massalombarda, Italia. Ha frequentato l’Istituto d’Arte e l’Accademia di Belle Arti. Appena laureato inizia a lavorare nella scena teatrale collaborando con diversi architetti. Successivamente, comincia a creare pezzi unici di design, parallelamente ad una produzione d’arte che passo dopo passo si contaminano a vicenda. Un esperienza di 10 anni di lavoro, le connessioni tra uomo e natura sono il suo tema preferito, interpretando sia la dinamica e le bellezze della natura, che mostra la presunzione dell’Uomo che interessano l’originale. Ama pensanre al suo lavoro come una diretta continuazione di quello che era solito fare quando era un bambino e creare ciò che la sua mente immagina. L’ispirazioni principali provengono dalla natura e dei suoi principi di vita, i più potenti e che appartengono a tutti noi.

Selene Tunesi : www.selenetunesi.com

Nata a Milano nel febbraio del 1983, rimane fortemente legata alla sua terra d’origine, pur continuamente in viaggio per seguire il suo desiderio di nuove esperienze. Il suo metodo di ricerca creativa del progetto è sensibile e rigoroso al tempo stesso. La sua visione comprende estetica e funzionalità, perseguendo un atteggiamento vitale di movimento continuo come fonte di ispirazione. I suoi progetti sono sempre pronti a usi e situazioni differenti…

Ama lavorare in un ambiente multiculturale e sperimentare in aree in cui la comunicazione è importante e in cui è essenziale lavorare in squadra.

 

Giuseppe Gip Casuccio & Valerio Palmieri sito: www.bottleup.it

Giuseppe Gip Casuccio è nato nel 1986 in Italia e vive a Capua (una città nel sud Italia nei pressi di Napoli). Ha frequentato l’Università del Design Industriale. Nel 2011 si è trasferito a Barcellona e per 2 anni ha frequentato un Master in reatil & Branding e ha lavorato come Art Director in Fashion-Pillole e design manager in MP Barcellona.

Valerio Palmieri -nasce nel1988 a Capua.  Nel 2011 si Laurea in Disegno Industriale con votazione 110/110. Durante il corso di Laurea, realizza svariati progetti e partecipa a diversi concorsi. Nel 2011, il suo tirocinio presso l’azienda illuminotecnica Quattrifolio 1964, gli permette di approfondire le sue conoscenze nel campo del lighting design. Oggi Valerio è iscritto al primo anno del corso di laurea Magistrale in: “Architecture – Interior Design and for authonomy”.

Andrea Zambelli e Nat Wilms HILLSIDEOUT sito: www.hillsideout.com

un progetto nato nel 2009  HILLSIDEOUT esprime la necessità di trasformarel’inutilità dei siti degradati in appennino” in funzionalità pratica. Gli antichi, soprattutto medievali, paesini di montagna con le loro case e le torri sono il punto di partenza per cambiare il passato reintroducendo antiche tradizioni, nelle abitazioni, sotto forma di mobili innovativi e consapevoli. HILLSIDEOUT sceglie pezzi, generalmente di legno, ma anche con valore personale, valorizzando il passato, pur mantenendo considerazione per la loro origine.  Così il riciclaggio di vecchio materiale diventa un processo di re-invenzione che unisce tecniche antiche con le nuove tecnologie e la poetica con l’innovativo.

Clicca qui per vedere le foto del Salone Satellite (Open me)

, ,

Una Risposta a Una giornata al Salone Satellite di Milano

  1. Ilene Cerri 17 aprile 2013 at 03:40 #

    That is really fascinating, You are a very skilled blogger.
    I have joined your rss feed and stay up for looking for more
    of your great post. Also, I have shared your web site
    in my social networks