rivello-1

Rivello, le vie dei Catuoi, botteghe all’aperto dal 20 Luglio al 20 Agosto 2013

A Rivello, affascinante borgo medievale in provincia di Potenza, dal 20 luglio al 20 Agosto, “Le vie dei Catuoi”, botteghe all’aperto per un mese.

Il progetto del “Club dell’Arte di Rivello” denominato per l’estate 2013 “Le vie dei Catuoi” e’ un’idea nata nell’ambito dell’Associazione RIVELIA,  da un gruppo associativo denominato CLUB DELL’ARTE, formato da residenti ma anche e soprattutto da proprietari di seconde case provenienti da Milano, Roma, Napoli, desiderosi di contribuire per riattivare turismo, attivita’ e cultura, in particolare nel borgo di Rivello. Iniziato un paio di anni fa, invitando delle artigiane dal Nord Italia e dalla Francia, ad aprire delle piccole botteghe. Anche grazie al loro entusiasmo contagioso per salvaguardare forme e metodi di lavoro e di artigianato a rischio di scompasa questo progetto stà proseguendo.

L’idea delle vie che diventano, per un mese, un mercatino all’aperto, è semplice : la riattivazione del borgo come centro di scambio, di cultura e creatività, riportando al centro dell’esistenza il sistema della qualità e della relazione tra le persone. Rivello, antico borgo medievale arroccato su 3 colli a 500 metri di altezza, è situato nella Valle del Noce. Il centro storico è caratterizzato dagli innumerevoli vicoli e dai tipici saliscendi di scalinate che collegano gli antichi quartieri. Al visitatore viene offerta una suggestiva e raffinata architettura di antichi portali e meravigliosi balconi in ferro battuto ornati da variopinti gerani. Lo spazio fisico del borgo di Rivello.

I molti visitatori che d’estate frequentano già Rivello potranno aumentare, riconsiderare e  meglio comprendere la bellezza, la socialità e le possibilità che un piccolo borgo puo’offrire.

Gli spazi del borgo possibili e limitati, rinominati “la via dei catuoi” appunto, accoglieranno una vetrina di botteghe e l’esposizione di piccoli laboratori artigiani. Un primo piccolo percorso a piedi consentirà di passeggiare e visitare queste botteghe aperte  ammirando le opere che partecipano ai laboratori artistici e che verranno proposti la sera. Il progetto è rivolto a hobbisti,  artigiani,  artisti,  tutti coloro che hanno qualcosa da esporre e non necessitano di partita iva, di permessi o di regole fiscali di nessun genere. Basta che le cose esposte siano realizzate da loro e non devono rilasciare nessuno scontrino  basta rispettare le seguenti condizioni:

  • Crare cose frutto del tuo ingegno e rigorosamente fatte a mano (e non in serie).
  • Svolgere l’attività creativa in modo occasionale, saltuario e amatoriale, e non la gestisci invece in maniera organizzata come se fosse per te un lavoro vero e proprio.
  • Gli introiti ricavati dalla vendita degli oggetti che crei per hobby, non superano i 5000 euro l’anno.
  • Al fine di raccogliere il maggior numero di adesioni è stata studiata un’azione di comunicazione e di promozione dell’iniziativa attraverso la stampa e le associazioni di categoria , turismo, alberghiero, culturale.

Il progetto punta a coinvolgere giovani, donne, anziani e chiunque realizzi opere d’ingegno, aiutandolo a esporre e ad emergere. Stiamo invitando tutti coloro che vivono nella Val d’Agri, e nelle comunità vicine,   preferibilmente di Rivello e dintorni, che ancora salvano, nel loro piccolo, quei metodi di lavoro manuale, i segreti di antichi mestieri, le conoscenze e le abilità ormai perdute che restano l’essenza della nostra storia. Dando priorità ai locali, l’evento porterà nel paese anche molti espositori esterni, i quali già rappresentando una risorsa viva dal punto di vista turistico/economico, esaltano quella commistione di tradizioni, cultura e aggregazione, estremamente necessaria alla crescita del nostro paese. Per consentire lo scambio, per portare nuove idee e progetti, per osare, ben vengano tutti coloro che vogliono approfittare di una vacanza in questi luoghi bellissimi e contemporaneamente la sera esporre i prodotti e le opere che vorranno portare o realizzare al momento.

Per dare maggior risalto e coesione all’ iniziativa lungo il percorso ci saranno oltre alle  botteghe all’aperto, anche esposizioni artistiche (quadri, oggetti antichi, sculture etc.),  chioschetti (anguria, birra, biscotti, dolci, caffè cornetti etc.), banchetti prodotti tipici e di eccellenza, apertura palazzi e chiese, lavori di artisti emergenti, punti ristoro,  angoli panoramici musicali,  ballerini, musicisti.di tutto loro ma

ITINERARIO:
PIAZZA UMBERTO I – VIA SAN NICOLA – VIA SAN MICHELE – VIA PACE – CORSO VITTORIO EMANUELE – PIAZZA UMBERTO I

 

, ,

Commenti disabilitati