Frantoio Gentili

Olio extravergine di oliva e Made in Italy

Senza dubbio uno dei marchi di fabbrica della cultura e della tradizione mediterranea è l’olio extravergine di oliva, un prodotto di punta da esportare, commercializzare e produrre.

extravergine d'oliva frantoio gentiliUno degli elementi portanti della tavola italiana e un bene prezioso per le terre dove viene coltivato l’ulivo, pianta che per i greci assurgeva a simbolo di saggezza e di giustizia.

Per quanto riguarda la produzione di olio extravergine d’oliva, questo prodotto è diventato così rinomato da rappresentare per alcune regioni come Calabria, Sicilia, Toscana e soprattutto Puglia, uno dei prodotti di punta per quanto riguarda la produzione agroalimentare.

La qualità e la genuinità dell’olio extra vergine di oliva, la categoria di maggiore pregio del prodotto ottenuto dalla lavorazione delle olive, viene garantita con l’applicazione dei metodi analitici previsti dal Regolamento Comunitario n. 2568 del 1991 e successive modificazioni, che fissa dei precisi limiti per alcuni parametri chimici, chimico-fisici ed organolettici. Con la liberalizzazione dei mercati e l’inevitabile confronto tra le nostre produzioni e quelle degli altri Paesi, sarà proprio la qualità, oltre che l’origine, a differenziare maggiormente il prodotto “Made in Italy” sui mercati internazionali.

Con questo proposito, nel 2012 la legislazione italiana, con il cosiddetto “Decreto sviluppo” (legge n. 134 del 7 Agosto), ha stabilito che gli oli extra vergini di oliva ottenuti da produzioni italiane abbiano un contenuto in alchil esteri di gran lunga inferiori a quello stabilito dal’Unione Europea

Oggi l’olio extravergine di oliva sbarca a New York City e più precisamente a Manhattan, nel nuovo store Vinitaly Day at Eataly. Sempre più spesso, infatti, quando si parla di esportazioni, l’olio extravergine d’oliva si ritrova in buona compagnia con i vini di alta qualità; seguendo una strategia di marketing vincente, secondo la quale piazzare più prodotti è meglio che tentare di farne conoscere uno solo.

extravergine

In particolare, in questo periodo, si sta tentando di esportare l’olio extravergine di oliva in tutta la zona orientale degli Stati Uniti, in un mercato sempre più agguerrito e concorrenziale. Gli Stati Uniti, rappresentano di fatto, il primo mercato per il nostro Made in Italy e la presenza italiana sul mercato statunitense è ormai un dato consolidato.

Per quanto concerne gli oli pregiati, la leadership del Made in Italy si attesta con una crescita del 7%. Il consumo di olio extra-vergine di oliva made in Italy negli Stati Uniti è un valore da difendere e consolidare, e per questo motivo si sta tentando di  intensificare i rapporti commerciali per creare una cultura del mangiare sano e controllato.

olive da olio

In Italia, secondo l’IGP, ente che regola e denomina i prodotti DOP, ci sono ben 41 tipi di olio extravergine di oliva. L’Italia è attualmente il secondo Paese europeo per la produzione di oli pregiati, con una produzione di ben  464 000 tonnellate annue. Proprio per quanto riguarda il marchio DOP.

produzione olio

logo_1820Un esempio di alta qualità dell’olio italiano è Il Frantoio Gentili con i suoi 200 anni di storia.

Due secoli in cui il frantoio è cresciuto, si è evoluto ed innovato in modo virtuoso,  nel rispetto della tradizione come fonte stessa della qualità dell’olio.

Negli ultimi quindici anni, infatti, hanno saputo integrare all’interno dei loro processi la tecnologia di macchinari all’avanguardia mantenendo una perfetta armonia con la filosofia aziendale che privilegia la lavorazione artigianale.

Tra braccia umane e meccaniche, entro 24 ore dalla raccolta delle olive, avviano la produzione, così da garantire un prodotto d’altissimo livello che conserva tutte le sue proprietà benefiche e un gusto migliore.

, ,

Commenti disabilitati