Savona 8 agosto 2012

“M’illumino e m’invento”, l’arte del riciclo interpretata da artisti e creativi a Savona 8 agosto 2012

L’8 agosto 2012 si inaugura a Finalborgo, Savona, presso OroArgento Group Cà di Nì Location, una mostra che tratta tematiche legate al riciclo di materiali al fine di realizzare opere d’arte, complementi d’arredo, oggettistica, abiti, accessori…

Mercoledì 8 agosto alle ore 21.00 sarà inaugurata la mostra di oggetti creati con materiali di recupero M’illumino e m’invento. La mostra, alla sua prima edizione, sarà allestita presso OroArgento Group Cà di Nì Location a Finalborgo (SV) e tratterà diverse tematiche legate al riciclo di materiali al fine di realizzare opere d’arte, complementi d’arredo, oggettistica, abiti, accessori e non ultimo progetti per la salvaguardia dell’ambiente.
L’idea della mostra nasce dalla volontà di far emergere idee alternative ed ecologiche.
Gli espositori provengono da diversi settori, dal CEA Riviera Beigua (Centro Educazione Ambientale della Regione Liguria) ad artisti e creativi che si sono cimentati negli anni in diversi campi legati all’arte del riciclo dei materiali.
Gli espositori, di cui la maggior parte sono donne: Carla Mattea, Virginia Cafiero, Italia Ilaria Rachele Furlan, Stefania Semolini, Mario Nebiolo, Riccardo Serrato e Franco Rossi.
L’esposizione sarà articolata tra il Giardino della Torre e le sale di Cà di Nì Location, un contesto unico nel cuore di Finalborgo (uno del Borghi più belli d’Italia).

Gli espositori nel dettaglio

CARLA MATTEA
Insegnante di educazione fisica e assessore al turismo della Provincia di Savona vanta una vena artistica di notevole pregio, i suoi manufatti trattano i materiali più svariati: legnetti, sabbia, pietre di mare, rondelle, cravatte, maglie di cotone, camere d’aria di bicicletta, centrini di pizzo, bottoni vintage, gocce di lampadario, ritagli di pelli, contenitori alluminio delle candele scaldavivande, contenitori uova, dischi vinile, carta di riviste, cassette delle mele. L’artista ha dimostrato una spiccato creatività sia nella creazione di accessori (è sua la collana presente nella grafica del manifesto, realizzata con bottoni) sia nella creazione di complementi d’arredo per la casa.

VIRGINIA CAFIERO
L’interesse per l’utilizzo espressivo della carta ha spinto la genovese Virginia Cafiero a partecipare alla produzione di numerosi “Libri d’Artista” e a progetti di Mail Art, che la rendono nota a livello nazionale e internazionale, anche grazie alla sua presenza su diversi cataloghi e antologie. Nel corso della sua ricerca, si è dedicata attivamente all’esplorazione dei campi più disparati, partecipando a laboratori, atelier e iniziative patrocinate da importanti istituzioni e personaggi di spicco nell’ambiente culturale italiano ed estero.

ITALIA ILARIA RACHELE FURLAN
Artista polivalente utilizza diversi materiali per realizzare opere d’arte, complementi d’arredo ed oggettistica. Realizza inoltre abiti con materiale recuperato di diversa natura ed in occasione della mostra M’illumino e m’invento darà vita ad una performance con modelle che indosseranno le sue creazioni. Tipi di lavorazioni: cartapesta, sartoria, filet, telaio e terracotta.

Materiale esposto alla mostra:
-abiti realizzati interamente con materiale di recupero
Oltre a essere opere di arte ecosostenibile le sue creazioni hanno la particolarità di essere perfettamente indossabili e pratiche e per questo motivo che l’artista predilige la performance alla sfilata, permettendo cosi allo spettatore di accostarsi agli abiti in un contesto di irreale quotidianità dove l ‘unico dato insolito, sono i materiali che compongono l’abito, dato che le modelle sono libere e disinvolte, come comuni spettatrici.
-Punto luce Una piantana composta da tre luci creata recuperando tubi di rame, latte di alluminio per alimenti e stoffa di ottone (materiale che veniva utilizzato per gli amplificatori acustici)
-Scultura luminosa realizzata utilizzando scarti di siepe artificiale e alluminio
-Gioiello scultura collana realizzata con gli scarti di lavorazione della resina
-Opera a quattro mani creazione in collaborazione dell’artista pittrice Stefania Semolini in acetato e carta.

STEFANIA SEMOLINI, (EDHÈRA)
Si forma artisticamente e professionalmente a Verona dopo aver conseguito il diploma di Maestro D’Arte Applicata presso l’istituto statale d’arte Napoleone Nani.
Nasce come grafica e pittrice, lavora e collabora per alcuni anni con l’Ente Fiera di Verona e condiversi studi pubblicitari.
L’utilizzo della carta nelle Xilografie Policrome cosi come nelle opere pittoriche è una scelta che lega le sue diverse forme espressive, dalle tele di grandi dimensioni ai piccoli EX LIBRIS. Nelle tele la carta non viene stampata, ma lavorata e dipinta con terre e colle, assemblata e sovrapposta in strati tali da creare texture e forme composte.
A M’illumino e m’invento esporrà il trittico “La danza” n°3 tele; “la notte” n°1 tela, un abito in acetato e carta eseguito a quattro mani in collaborazione con l’artista creativa Italia Furlan.

CEA (centro educazione ambientale) Riviera Beigua (REGIONE LIGURIA ASSESSORATO ALL’AMBIENTE)
RiCrea, il Centro di Riciclaggio Creativo sito a Vado Ligure, è un luogo in cui si raccolgono, si espongono e si offrono a chi ne fa richiesta materiali alternativi e di recupero, ricavati dalle rimanenze e dagli scarti di industrie, negozi, artigiani del territorio. Lo scopo è quello di ridare vita a materiali che altrimenti verrebbero buttati via perché apparentemente senza
valore: stoffe, carta, tappezzeria, metalli, viti, barattoli…. ogni genere di scarto pulito e non pericoloso può essere “adottato” e riportato a nuova vita.

RiCrea organizza workshop, incontri, laboratori, eventi sui temi della sostenibilità e del riuso. Presso RiCrea scuole, gruppi, associazioni, ludoteche, biblioteche… possono ritirare gratuitamente i materiali e riutilizzarli per laboratori didattici ed artistici, scenografie, ecc….
Adulti e bambini di ogni età possono visitare liberamente il Centro, consultare e ritirare materiale informativo, sperimentare un percorso-gioco con la guida di un animatore.

Il progetto di RiCrea è finanziato dall’Ufficio di Staff Ambiente del Comune di Vado Ligure con il contributo di eco Savona – GeoTea.
RiCrea è gestito dalla Cooperativa Progetto Città con il Centro Educazione Ambientale Riviera del Beigua.

Mario Nebiolo Medico artista ….esporrà l’opera Lo sguardo oltre realizzata con materiali di scarto di cava.

Riccardo Serrato Esporrà l’opera Perplesso realizzato con materiale di scarto di cava.

Franco Rossi Artigiano meccanico e artista, con i pezzi di ricambio delle automobili realizza sculture di diverse dimensioni e soggetti astratti e non.

Corso Arte del Riciclo a cura di ITALIA ILARIA RACHELE FURLAN
In occasione della mostra si terrà giovedì 9 agosto dalle ore 15.00 alle ore 17.00, presso OroArgento Group Cà di Nì Location, il corso che permetterà di imparare a realizzare un vaso con gesso liquido e materiali di recupero.
Il costo per i partecipanti è di 25 € a persona e sarà realizzato con il metodo Steiner a cura di Italia Ilaria Rachele Furlan (il metodo parte dal presupposto che l’insegnamento non è solo un freddo passaggio di informazioni, ma è una relazione tra due esseri umani, in cui uno è assetato di conoscenza e l’altro è votato a trasmettere tutto il proprio sapere, umano ed intellettuale. Fonte WIKIPEDIA). I posti sono limitati; il corso si realizzerà al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

Curiosità
In occasione della mostra M’illumino e m’invento il Tempory Shop di OroArgento Group Cà di Nì Location ospiterà arredi, oggetti per la casa, abiti e bijoux di moda, vintage e brocantage con l’azienda Madamadorè di Calizzano (SV).

La mostra seguirà i seguenti orari: giovedì 8 agosto dalle ore 21.00 alle 23.00 (inaugurazione solo su invito) e dal 9 al 14 agosto dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00.
L’ingresso per il pubblico è a pagamento (5€) ad esclusione dell’inaugurazione (solo su invito).

(06-08-2012 15:06)


, , ,

Commenti disabilitati