Immagine

“Maestri in Fiera” a Pastorano (CE), dal 6 al 15 dicembre 2013

Dalla volontà di promuovere, informare e far crescere il settore del Made in Italy artigiano di qualità, nasce la prima edizione di “Maestri in Fiera”, evento dedicato all’artigianato che si terrà dal 6 al 15 dicembre 2013 nel Polo Fieristico A1 Expo di Pastorano (Ce), uscita A1 Capua.

Per dieci giorni, i 50.000 metri quadri espositivi del quartiere fieristico saranno suddivisi in quattro aree tematiche: hobby & motori, moda & accessori, casa & oggettistica e vini & gastronomia. A1 Expo sarà così crocevia di sapori e tradizioni, luogo ideale per amanti del buon cibo ma anche per collezionisti, intenditori e appassionati di artigianato artistico.

Artigiani provenienti da tutta Italia avranno l’opportunità di costruire reti di relazioni autentiche, integrare e arricchire le proprie competenze e soprattutto, metteranno in scena l’arte del saper fare, guidando i visitatori in un viaggio all’insegna del gusto per il bello, per vivere un esperienza unica osservando le mani degli artigiani che creano con estro e sapienza, dando vita a pezzi unici ed esclusivi.

Ritrovare la semplicità dei mestieri antichi ma con uno sguardo all’innovazione e all’internazionalizzazione. “Maestri in Fiera” intende altresì incentivare l’artigianato artistico e favorire le imprese nella promozione sui mercati esteri, sempre più attenti e interessati alle eccellenze nostrane. Durante la kermesse, infatti, avranno luogo iniziative collaterali in occasione delle quali gli operatori del settore avranno l’opportunità di valorizzare le proprie potenzialità di sviluppo e rafforzare gli scambi commerciali.

Realizzata in collaborazione con le principali istituzioni, realtà imprenditoriali e associazioni di categoria, Maestri in Fiera nasce con l’obiettivo di promuovere, informare e far crescere il settore del Made in Italy di qualità, valorizzandone la cultura, ben radicata nel passato ma assolutamente proiettata verso il futuro. Saranno presentate, infatti, le tecniche tradizionali di lavorazione anche rivisitate in chiave moderna, con particolare riguardo alle nuove frontiere di mercato e all’esportazione.

«Fondamentale nell’intento della manifestazione è il ruolo del territorio – afferma Antimo Caturano, organizzatore dell’evento – decisivo nel far emergere la conoscenza “dispersa” delle arti e dei mestieri che hanno fatto la storia del nostro Paese, rendendolo riconoscibile e apprezzato in tutto il mondo. Oltre al momento dello shopping e dell’intrattenimento, infatti, Maestri in Fiera si svolgerà con un programma ricco di eventi collaterali: incontri, dibattiti e approfondimenti culturali, lavorazioni dal vivo e laboratori per adulti e bambini».

Per avere una proposta di spazio espositivo è sufficiente compilare la domanda di partecipazione non vincolante e inviarla via fax al numero 0823.1763076.
Per un contatto diretto, il project team Maestri in Fiera è a Vostra disposizione al seguente numero di telefono 0823.1766542 oppure via mail a info@maestriinfiera.com

Confartigianato raccoglie la sfida lanciata da Maestri in Fiera: valorizzare il territorio e rilanciare l’artigianato locale

Il segretario regionale Pietroluongo: «Evento decisivo e sfida vincente»

 «Siamo ancora in una fase economica difficile, ma ora è tempo di risposte concrete e nuove idee: Maestri in Fiera rientra tra queste». Così il segretario di Confartigianato Imprese Campania, Luca Pietroluongo, ha definito la manifestazione “Maestri in Fiera – Mostra dell’Artigianato”, che si terrà dal 6 al 15 dicembre 2013 nel Polo Fieristico A1 Expo di Pastorano (Caserta).

«Crediamo molto in questa Fiera perché il nostro territorio vanta tantissime imprese artigiane che hanno bisogno di essere valorizzate – spiega Pietroluongo – Soprattutto per la particolare congiuntura economica attuale, che determina una scelta più attenta e consapevole nelle scelte».

Infatti, in provincia di Caserta, come afferma Pietroluongo, ci sono circa 13mila imprese artigiane iscritte all’Albo, mentre il dato aggregato parla di circa 100mila imprese in tutta la Regione. «Il settore non vive una fase brillante, è vero, ma è un momento nuovo nella storia dell’imprenditoria – continua il segretario – Perché richiede un modo diverso di fare impresa: innovazione in termini di processi ma anche di mentalità. In quest’ottica, eventi come Maestri in Fiera sono decisivi per creare sinergia e dare visibilità al comparto, che deve puntare su innovazione, appunto, ma anche tradizione e formazione. Basti pensare che il 97% delle imprese campane ha una storia familiare e un passato artigiano. Il futuro è decisamente nella microimpresa».

Il segretario regionale ha poi ulteriormente motivato la scelta di appoggiare la manifestazione: «Apprezziamo molto la grinta dell’organizzazione del Polo Fieristico A1 Expo che, come pochi altri in questo momento, ha deciso di investire in eventi così importanti e i risultati finora raggiunti sono molto incoraggianti. Maestri in Fiera è alla sua prima edizione, quindi come tutte le prime, si sa, è sempre più attesa e un po’ più “temuta”. Ma l’evento ha grandissime potenzialità sia per logistica sia per contenuti, per cui siamo certi che la sfida si rivelerà vincente e faremo tutto quanto in nostro potere per coinvolgere le imprese e contribuire al meglio alla riuscita di Maestri in Fiera». comunicato originale

Info:www.maestriinfiera.com  //  Pagina FB: Maestri in Fiera  //  Deplian evento: scaricabile qui

Commenti disabilitati