Header_Mitika2016

Mitika, la rassegna del teatro classico in scena a Lecce dall’8 agosto al 6 settembre

Dopo il successo dello scorso anno, Mitika – Teatro e Mito nella contemporaneità replica e va in scena con la sua seconda edizione, dall’8 agosto al 6 settembre, nella suggestiva cornice del Teatro Romano di Lecce. Una ricca rassegna, concepita da Carla Guido, per restituire alla splendida città salentina uno spaccato della tradizione teatrale classica e delle opere ad essa ispirate.

“Ho sempre pensato  – spiega la direttrice artistica della kermesse – che la nostra terra avesse pieno diritto di essere accomunata agli altri grandi Luoghi del Mito, alle altre capitali della Magna Grecia come Siracusa e Taormina. Così è nata ‘Mitika': dall’esigenza di ridare la dignità della classicità alla nostra terra. Sono molto lieta che Lecce e il Salento abbiano finora risposto a questo mio appello in maniera entusiasmante, e che anche alcune grandi compagnie del circuito teatrale internazionale, le stesse degli altri Luoghi del Mito, abbiano accettato il nostro invito a lavorare qui”.

La rassegna è organizzata in collaborazione con Aletheia Teatro, con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Lecce e della Banca Popolare Pugliese.

I cinque allestimenti previsti dalla kermesse vantano la presenza di importanti compagnie teatrali internazionali. Il filo conduttore di questa edizione sono le mille sfumature del mondo femminile e l’attualità delle messe in scena che indagano i misteri e le parti oscure dell’animo umano, sulla scia delle rappresentazioni forniteci dagli antichi tragediografi greci.

Il programma

8 agosto ore 21.00 [teatro Romano]: “Erodiade” di Giovanni Testori, diretto e interpretato da Iaia Forte, a cura di Khora Teatro, Pierfrancesco Pisani, OffRome.

 17 agosto ore 21.00 [teatro Romano]: “Schegge di Mediterraneo/Festival dell’eccellenza al femminile” e “Fedra – Diritto all’amore”, con testo originale di Eva Cantarella, protagonista Galatea Ranzi.

20 agosto [teatro Romano]: “Agamennone” da Eschilo, di Fabrizio Sinisi, con Paolo Graziosi, Daniela Poggi, Valeria Perdonò, Elisabetta Arosio e la regia di Alessandro Machìa, con la Compagnia Lombardi Tiezzi, in collaborazione con AC Zerkalo.

30 e 31 agosto [ex Convento degli Olivetani]: Dimenticare Medea – Un percorso di studio e di lavoro”, con la collaborazione drammaturgica di Riccardo Spagnulo, degli allievi dell’Accademia Mediterranea dell’Attore e  la partecipazione amichevole di Carla Guido (ideazione e regia di Tonio De Nitto).

6 settembre [teatro Romano]: Metamorfosi” da Ovidio, ovvero “Donne che resistono alla violenza degli dei”: scrittura e regia di Fabio Tolledi, partecipazione di Lenia Gadaleta, Roberta Quarta, Simonetta Rotundo, Petur Gaidarov, Onur Uysal, Hamado Tiemtorè, musiche di “Insintesi”.

locandina_Mitika 2016

palco I edizione Mitika

Un altro prezioso tassello arricchisce il variegato programma di Lecce capitale italiana della cultura 2015, in uno dei suoi contenitori più antichi e affascinanti.

Con MITIKA, il teatro propone una selezione di opere in cui il mito è padrone della scena, in grado di offrire una spiegazione sulle speranze, le gioie e le sofferenze dell’uomo; un catalogo di destini in cui ciascuno di noi può incorrere.

Biglietti e costi

Platea : 10 euro | Gradoni: 7 euro
(10 euro per lo spettacolo all’ex Convento degli Olivetani)

Biglietti acquistabili presso l’infopoint del Castello Carlo V di Lecce
tutti i giorni dalle 9.30 alle 22.00 |tel. 0832246517
oppure la stessa sera dello spettacolo presso il botteghino del Teatro Romano di Lecce (dalle 19.00 in poi)

,

Commenti disabilitati