Evidenza

KIBATEK International Literary Festival – 19-20 febbraio 2016, Taranto

Ceri NazDal 19 al 20 febbraio 2016 si svolgerà a Taranto il 39° Festival mondiale della Poesia, Il Kibatek Festival. Ad annunciarlo l’Associazione Culturale “Pablo Neruda”, presieduta dal Prof. Saverio Sinopoli, in sintonia con il Kibatek Turchia.

Nato in Turchia nel 1998, per la prima volta in Italia, venti poeti e accademici da tutto il mondo, daranno vita con la poesia e il suo valore non solo letterario ma anche culturale, a un evento di fratellanza e amicizia tra popoli.

L’idea nasce a fine giugno di quest’anno quando la poetessa Leyla Isik, vice presidente di Kibatek, ha fatto richiesta di organizzare una prima edizione del 2016 in Italia. La 38° edizione, infatti, si terrà a dicembre 2015 a Izmir, in Turchia. Le altre due edizioni di quest’anno, invece, sono state celebrate in Georgia e ad Ankara. A seguito di una breve riflessione, l’associazione “Pablo Neruda”, ha ritenuto di accettare questo importante appuntamento culturale e artistico puntando sulla città di Taranto.

Le peculiarità del Kabatek Festival è la partecipazione dei featured poets, cioè dei poeti accreditati, l’internazionalità delle presenze, e due giornate intense di incontri e attività culturali.

Taranto

Il primo evento, più accademico, sarà realizzato d’intesa con l’Università degli Studi di Bari; il secondo con il patrocinio delle Istituzioni (Regione, Provincia e Comune di Taranto). L’evento culminante del Festival, che sarà pubblico, gratuito, aperto alla cittadinanza, si svolgerà a Taranto, dove ci sarà lo spettacolo del reading internazionale dei venti poeti, ciascuno nella propria lingua e con la traduzione scritta in italiana su un display. Quasi ad accogliere e salutare i poeti, si esibiranno anche prestigiosi artisti pugliesi della musica e della danza, in un incontro tra la poesia e altre forme artistiche.

Intervista al Prof. Saverio Sinopoli, manager di KIBATEK

SinopoliProf Saverio Sinopoli, Project Manager di KIBATEKfestival39, vuole illustrare questo evento internazionale?
E’ la 39ma edizione dell’International Literary Festival KIBATEK, sorto in Turchia nel 1998. Si terrà per la prima volta in Italia, precisamente in Puglia a Taranto e Bari, nei giorni 19 e 20 febbraio 2016. 20 poeti ed accademici da tutto il mondo daranno vita a questo festival, con la poesia ed il suo valore non solo letterario ma anche culturale, di fratellanza ed amicizia tra i popoli.

Come è nata questa idea? Perché in Puglia?
A fine giugno la poetessa Leyla ISIK, vice presidente di Kibatek, ci ha chiesto di organizzare la prima edizione del 2016 in Italia. La 38ma edizione si terrà a dicembre ad Izmir, Turchia. Altre due edizioni di quest’anno sono state celebrate in Georgia ed a Ankara. Dopo una breve riflessione, abbiamo accettato e ci siamo tuffati nella progettazione dell’evento. Potevamo scegliere teoricamente altre località, abbiamo con forza e passione optato per Taranto, la Puglia!

Quali le peculiarità del Kibatek festival?
La partecipazione di featured poets, cioè poeti accreditati, l’internazionalità delle presenze, due giornate intense di incontri ed attività culturali. Il primo evento più accademico realizzato d’intesa con l’Università degli Studi di Bari, il secondo con il patrocinio delle Istituzioni (Regione, Provincia, Comune di Taranto) sarà un evento pubblico, gratuito, aperto alla cittadinanza. A Taranto, in un Salone di interesse storico ci sarà uno spettacolo con il reading dei 20 poeti, ciascuno nella propria lingua e su un display la poesia trascritta in lingua italiana. Quasi ad accogliere e salutare gli amici poeti si esibiranno anche prestigiosi artisti pugliesi della musica e della danza. Una forma di incontro tra la poesia e le altre forme artistiche.

Ci parli dell’Associazione e del Team che sta organizzando questo evento?
I promotori sono innanzitutto i fondatori di “Pablo Neruda” Cultural Association con precisi ruoli: Saverio SINOPOLI – Project & Team Manager, Massimiliano Raso – Art Director, Maria MIRAGLIA – Literary Director, Ariel SIGNORELLI – Comunicazione & Commercializzazione. Ma abbiamo il supporto di tanti altri valenti professionisti e soprattutto di volontari della cultura. Vorrei sottolineare un aspetto singolare. Grazie al gruppo KIBATEKfestival39 su FB (facebook) possiamo interagire con gli amici poeti 24h su 24h, ed è bello come da ogni parte del mondo siano
essi stessi a collaborare, dare idee, risolvere problemi, fare cose concrete. Fare poesia è anche costruire un sogno attraverso la passione ed un ufficio senza frontiere…

Kibatek-Taranto

A che punto siete con l’organizzazione dell’evento?
Abbiamo definito alcuni step importanti, dal Team organizzativo con Art Director e Literary Director alla comunicazione e l’Addetto Stampa, dai primi sponsor come MEDIABRAND che sta realizzando il sito www.kibatekfestival39.org, un bel sito plurilingue perché verrà letto e verrà scritto anche in 13 diversi paesi del mondo. Abbiamo coinvolto e chiesto il patrocinio a tutte le più importanti Istituzioni della Puglia. Stiamo ricevendo
i riscontri positivi, anche con plauso ed entusiasmo. Grazie al lavoro della poetessa Maria Miraglia abbiamo già l’adesione dei 20 poeti e sono già partite le lettere di invito all’evento (anche per le dovute pratiche relative al passaporto). Adesso siamo nella fase clou di coinvolgimento di aziende territoriali e nazionali. E ‘importante che ci sia la collaborazione ed il contributo di tutti in modo da realizzare un grande evento.

Ci parli di questo evento, strutturato in due giornate.
L’incontro ed il convegno presso l’Università di Bari avverrà nella mattinata di venerdì 19 febbraio con il Magnifico Rettore ad accogliere ed ascoltare i poeti ed accademici. I dettagli organizzativi saranno concordati con la Segreteria del Rettore nei prossimi giorni. E’ un momento importante non solo dal punto di vista “poetico” quanto e perché letterati e professori universitari di tanti paesi del mondo s’incontreranno, dialogheranno, si conosceranno per un rapporto che potrebbe durare nel tempo. Come nel nostro caso, infatti.

Ritornerete attraversando la Valle d’Itria con sosta ad Alberobello e Martina Franca, ed il sabato 20 febbraio cosa accadrà?
Protagonista sarà la città di Taranto, con le sue bellezze ed i suoi segni storico-culturali più importanti. Dopo una Conferenza Stampa presso il Palazzo di Città con il Sindaco a ricevere gli ospiti, invitate e certamente presenti tutte le Autorità, faremo una passeggiata con visita al Castello Aragonese. E nel pomeriggio al Museo Archeologico MARTA.

Arriviamo all’evento pubblico!
Certo la sera di sabato ci sarà l’evento pubblico alla presenza delle Autorità e di tutti gli amici che ci stanno aiutando in questa impresa. Ogni poeta leggerà la propria poesia nella sua lingua e su uno schermo la si potrà leggere in italiano. Il nostro Art Director Max Raso sta gestendo la partecipazione e l’esibizione di valenti artisti pugliesi della danza, della musica. Alcuni nomi? La danzatrice classica Roberta Di Laura, il maestro di chitarra Enzo Zecca,…

I promotori del Kibatek International Literary Festival sono, innanzitutto, i fondatori di “Pablo Neruda” Cultural Association, con precisi ruoli: Saverio Sinopoli (Project & Team Manager), Massimiliano Raso (Art Director), Maria Miraglia (Literary Director), Ariel Signorelli (Comunicazione & Commercializzazione).

Targa

L’incontro e il convegno si terrà presso l’Università di Bari, nella mattinata di venerdì 19 febbraio con il Magnifico Rettore ad accogliere e ascoltare i poeti e accademici. È un momento importante, non solo dal punto di vista “poetico”, quanto e perché letterati e professori universitari di tanti paesi del mondo s’incontreranno, dialogheranno, si conosceranno per un rapporto duraturo nel tempo. Nel rientro a Taranto ci sarà una tappa nella Valle d’Itria, con sosta ad Alberobello e Martina Franca.

Scaricare il programma del Festival

Sabato 20 febbraio protagonista sarà la città di Taranto con le sue bellezze e i suoi segni storico-culturali più importanti. Dopo la conferenza stampa presso il Palazzo di Città con il Sindaco a ricevere gli ospiti, invitate e certamente presenti tutte le autorità, è prevista una visita al Castello Aragonese mentre nel pomeriggio la visita proseguirà al Museo Archeologio MARTA. In serata si svolgerà l’evento pubblico alla presenza delle autorità e di tutte le persone che vorranno partecipare.

Danza

La parte artistica è curata da Massimiliano Raso, che coordina la partecipazione e l’esibizione di artisti pugliesi della danza e della musica, che non ha nascosto il suo entusiasmo: “Devo dire che avere artisti pugliesi di così alta qualità, all’interno del Festival della Poesia, mi riempie di gioia. La mia idea è continuare in uno scambio interculturale tra Occidente e Oriente laddove Taranto possa ritornare ad essere capitale dell’arte mondiale. Tra gli artisti pugliesi che saranno presenti segnalo Roberta Di Laura, ballerina, Lorenzo Sermon, cantante, Miriam Rizzo, danzatrice del ventre, Selva Cupina, gruppo di pizzica, Manuela Melpignano, cantante lirica, e tanti altri”. Tra i più importanti non possiamo non citare: la danzatrice classica Roberta Di Laura, il maestro di chitarra Enzo Zecca, la danzatrice del ventre Miriam Rizzo, il cantante Lorenzo Sermon, il gruppo di Pizzica Selva Cupina e il mezzo soprano Manuela Melpignano.

A ogni poeta, infine, verrà consegnata dalle autorirà la targa di partecipazione al KIBATEKfestival 39 di Taranto – Italia.

Partner-Kibatek

Per Informazioni

KIBATEKfestival 39
19, 20 febbraio 2016 – Taranto

“Pablo Neruda” Cultural Association
Saverio Sinopoli – Project & Team Manager
Massimiliano Raso – Art Director
Maria Miraglia – Literary Director
Ariel Signorelli – Comunicazione & Commercializzazione

Cell.: 334 6473546 || E-mail: info@kibatekfestival39.org

, ,

Commenti disabilitati