Eco-de-femmes-evidenza

Eco de Femmes, la mostra – Bologna – dal 15 al 30 luglio 2015

Inizia questo mercoledì sera, con l’innaugurazione delle 19:00 a Palazzo d’Accursio di Bologna (Piazza Maggiore, 6 – sala Manica Lunga), la Mostra ECO DE FEMMES, un reportage fotografico realizzato dalle giovani fotografe professioniste, Malì Erotico e Sara Prestianni, sulle attività realizzate dall’omonimo progetto promosso da GVC-Onlus. All’inaugurazione, saranno presenti oltre alle due fotografe italiane, Alessandra Cesari e Carlotta Piccinini, in veste di curatrici della mostra ed il Presidente del Consiglio Comunale di Bologna, Simona Lembi.

ECO DE FEMMES è un progetto di cooperazione internazionale promosso da GVC-Onlus, che coinvolge oltre 800 donne delle aree agricole più povere del Maghreb in un’iniziativa di formazione e supporto allo start up di cooperative di commercio agricolo e artigiano, con l’obiettivo, di rafforzare e tutelare i diritti sociali ed economici delle donne coinvolte. L’obiettivo è di formare nelle zone rurali interessate, una comunità di donne più consapevoli dei loro diritti e del loro ruolo economico e sociale, in un processo di supporto e responsabilizzazione che vede nelle loro mani la gestione delle risorse da loro stesse prodotte.

eco-de-femmes-mostraIl progetto è finanziato dall’Unione Europea e dalla Regione Emilia Romagna, svolto con la collaborazione di partner internazionali quali il Comitato Europeo per la Formazione e l’Agricoltura Onlus – CEFA, le Réseau Tunisien de l’Economie Sociale – RTES e le Réseau Marocain de l’Economie Sociale et Solidaire – REMESS.

Lo scopo del progetto è quello di fare in modo che la ricchezza prodotta dalle donne finisca nelle loro mani contribuendo alla loro emancipazione attraverso il miglioramento delle condizioni economiche e sociali.

Malì Erotico - Tunisia

Malì Erotico

Malì Erotico

Malì Erotico nasce in Toscana ma si è formata tra Bologna, Parigi, Montpellier e San Paolo, in un ambiente interculturale e creativo.

Malì-Erotico

Figlia del noto fotografo Antonio Carmelo Erotico i cui scatti apparivano sulle riviste alternative italiane e francesi, Malì ha sublimato la propria passione per la fotografia durante un viaggio di tre mesi in Asia dopo il conseguimento della laurea in archeologia: il reportage, realizzato attraversando India, Nepal e Landakh, è stato l’inizio di una ricerca estetica proseguita in contesti differenti. Dal tour on the road negli Stati Uniti con l’artista dub Mayd Hubb, alle collaborazioni con musicisti internazionali per la realizzazione di ritratti, testandosi sia con l’immagine di scena che con quella di reportage, senza mancare di indigare una dimensione estremamente street della fotografia.

Attualmente ha lavorato con musicisti e artisti internazionali per esprimere al meglio, attraverso le sue opere, le loro passioni e personalità. Personaggi del calibro di Bernardo Bertolucci, Federica Pellegrini, Alborosie, Fatoumata Diawara, Frank Siciliano, Cervello, Tek Money, Cristina Renzetti, si sono rivolti a lei e hanno utilizzato i suoi scatti per le loro copertine dei cd, siti internet, promo e pubblicazioni su molte riviste.

Malì Erotico - Eco de FemmesMali osserva con attenzione il mondo circostante, viaggiando, curiosando, sempre pronta a fermarsi per studiare la natura umana in tutte le sue sfumature. Gli esseri umani sono la sua materia preferita, i loro volti sono come opere d’arte in continuo deperimento che con i suoi scatti vengono immortalate per sempre. Tutta la complessità umana con la sua tristezza, la felicità, la solitudine, l’intelligenza, l’ignoranza e l’eccentricità fanno parte delle sue immagini e raccontare storie. Durante i suoi viaggi ama cogliere le differenze e le similitudini tra i diversi popoli e culture incitando le persone a pensare.

Sara Prestianni

Sara Prestianni

Sara Prestianni, nata a Fano, è una fotografa professionista ed esperta di politiche migratorie internazionali. In entrambe le attività si è specializzata sulla migrazione nell’area del Mediterraneo, attraverso missioni sul campo nelle frontiere interne ed esterne delle nazioni di questo settore (Lampedusa, Grecia, Isole Canarie, Mali, Marocco, Libia, Turchia).

Sara

Ha collaborato con le varie relazioni della rete Migreurop e FIDH sulle violazioni dei diritti umani alle frontiere e per l’Atlante dei migranti in Europa, geografia critica delle politiche migratorie (Armand Colin, 2009 e 2012). Italia, Spagna e Francia sono le nazioni dove espone e pubblica maggiormente le sue fotografie.

Nel 2011 ha pubblicato insieme a Michel Agier il libro ““Je me suis réfugié la! Bords de route en exil”, mentre nel 2014 ha partecipato al libro collettivo “Un monde de camps” edito da La Découverte.

Sara Prestianni - Marcia di chiusura pro Palestina

Ora vive tra la Francia e l’Italia.

 ECO DE FEMMES – L’eco di una buona economia

Palazzo d’Accursio, Bologna – dal 15 al 30 luglio – dalle 9:00 alle 19:00

Direzione Artistica: Malì Erotico, Alessandra Cesari
Foto di: Malì Erotico Photography, Sara Prestianni
Responsabile di Progetto: Stefania Piccinelli, Referente Maghreb GVC
Curatori: Alessandra Cesari, Marina Mantini, Carlotta Piccinini, Stefania Piccinelli, Flavio Tieri
Partner: Gvc Onlus, EleNfanT FilM, Cefa- Il seme della solidarietà- Onlus, Presidenza del Consiglio Comunale di Bologna, UE

Locandina

, ,

Commenti disabilitati