Condizioni di vendita

Quelle che seguono sono le condizioni che regolano la vendita dei prodotti e/o servizi dall’artigiano all’ utente compratore. Le condizioni di fornitura possono cambiare, ma le eventuali nuove regole saranno efficaci dal momento in cui saranno pubblicate sul sito e si riferiranno alle forniture effettuate da quel momento. Ti invitiamo quindi a leggere con attenzione queste condizioni ogni volta che acquisti prodotti e/o servizi.

1. Condizioni di pagamento e di consegna

Sei tu che scegli condizioni di pagamento ed eventuali consegne disponibili. L’artigiano ti offre quante più opzioni è possibile, ma non sono consentiti metodi di pagamento o di consegna diversi da quelli che trovi indicati. I prodotti e/o servizi dell’artigiano sono forniti ai prezzi che trovi indicati nel sito. La modifica dei prezzi è efficace dal momento in cui la stessa modifica è pubblicata sul sito.

2. Accettazione degli ordini

Per poter effettuare un ordine occorre essere maggiorenni ed avere la capacità di concludere un contratto vincolante. Gli ordini che invii saranno vincolanti per l’artigiano solo se ricevi conferma via e-mail che l’intero processo d’ordine è stato completato regolarmente: il pagamento è stato autorizzato e i prodotti e/o servizi sono disponibili. Stampa l’e-mail e conservala. Se non ricevi l’e-mail di conferma, per favore, contatta il fornitore.

3. Termini di consegna

Se stai acquistando dei prodotti, l’artigiano si impegna a consegnarli al trasportatore con la massima celerità possibile. Il trasporto è a tuo carico secondo le modalità di consegna che hai scelto. I termini che trovi indicati nelle opzioni di consegna dei prodotti indicano il periodo di tempo che è normalmente necessario per farti recapitare i prodotti. L’artigiano farà del proprio meglio per farti ricevere i prodotti entro quel termine, ma non potrà essere ritenuto responsabile per nessun danno derivante da un eventuale ritardo occorso durante il trasporto che comunque è assicurato. Se stai acquistando dei servizi, l’artigiano si impegna a fornirti i servizi entro il termine indicato.

4. Garanzia ed assistenza

Ferme le disposizioni di legge vigenti in materia di garanzia, l’artigiano ti offre le seguenti garanzie.

Se stai acquistando un prodotto, l’artigiano ha la P.IVA e tu non acquisti con Partita IVA, hai diritto alla garanzia di conformità del prodotto per il periodo di due anni con facoltà di domandare il ripristino, senza spese, della conformità del prodotto mediante riparazione o sostituzione ovvero ad una riduzione adeguata del prezzo o alla risoluzione del contratto nei termini di cui agli artt. 129-132 del D. Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo).

In ogni altro caso in cui stai acquistando un prodotto hai diritto alla garanzia di sostanziale conformità del prodotto per il periodo di un anno soggetta alle seguenti condizioni:

a) puoi chiedere al fornitore, a tua scelta, di riparare il prodotto o di sostituirlo, senza spese in entrambi i casi, salvo che il rimedio richiesto sia oggettivamente impossibile o eccessivamente oneroso rispetto all’altro;

b) decadi dal diritto di garanzia sul malfunzionamento se non denunci il malfunzionamento entro 2 mesi dal momento in cui il prodotto malfunzionante è messo a tua disposizione, salvo che si tratti di malfunzionamento occulto, nel qual caso puoi denunciare il malfunzionamento entro il termine di 2 mesi dal momento della sua scoperta, ma in ogni caso entro il termine massimo di 12 mesi dalla data in cui il prodotto o servizio malfunzionante è messo a tua disposizione.

Se stai acquistando servizi, eventuali difformità o vizi saranno eliminati a spese del fornitore oppure il prezzo sarà proporzionalmente diminuito.

Se però le difformità o i vizi del servizio sono tali da renderlo del tutto inadatto alla sua destinazione, puoi chiedere la risoluzione del contratto.

Ti garantiamo che i prodotti e/o servizi sono conformi alle norme Italiane e dell’Unione Europea (UE) ad essi applicabili.

Per ogni necessità di assistenza puoi contattarci al nostro indirizzo.

5. Diritto di recesso

Se l’artigiano ha Partita IVA e tu non acquisti con Partita IVA, hai diritto di recedere dal contratto secondo le condizioni e modalità d’esercizio previste dagli artt. 64-67 (Esercizio del diritto di recesso) del D. Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo) che, ai sensi dell’art. 53 co. 1 lett. a) del D. Lgs. 203/2006 riportiamo di seguito.

Hai diritto di recedere senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, entro il termine di dieci giorni lavorativi, salvo quanto stabilito dall’articolo 65, commi 3, 4 e 5.

Il diritto di recesso si esercita con l’invio, entro i termini di cui sopra, di una comunicazione scritta alla sede del fornitore mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento. La comunicazione può essere inviata, entro lo stesso termine, anche mediante telegramma, telex, posta elettronica e fax, a condizione che sia confermata mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro le quarantotto ore successive; la raccomandata si intende spedita in tempo utile se consegnata all’ufficio postale accettante entro i termini di cui sopra. L’avviso di ricevimento non è, comunque, condizione essenziale per provare l’esercizio del diritto di recesso.

Il termine per l’esercizio del diritto di recesso decorre:

a) per i beni, dal giorno del loro ricevimento da parte del consumatore ove siano stati soddisfatti gli obblighi di informazione di cui all’articolo 52 del D. Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo) o dal giorno in cui questi ultimi siano stati soddisfatti, qualora ciò avvenga dopo la conclusione del contratto purché non oltre il termine di tre mesi dalla conclusione stessa;

b) per i servizi, dal giorno della conclusione del contratto o dal giorno in cui siano stati soddisfatti gli obblighi di informazione di cui all’articolo 52 del D. Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo), qualora ciò avvenga dopo la conclusione del contratto purché non oltre il termine di tre mesi dalla conclusione stessa.

Ti informiamo che, ai sensi dell’articolo 65, commi 3, 4 e 5 del D. Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo) nel caso in cui il fornitore non abbia soddisfatto, gli obblighi di informazione di cui agli articoli 52, comma 1, lettere f) e g), e 53 del D. Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo), il termine per l’esercizio del diritto di recesso è, rispettivamente, di sessanta o di novanta giorni e decorre, per i beni, dal giorno del loro ricevimento da parte del consumatore, per i servizi, dal giorno della conclusione del contratto (queste disposizioni si applicano anche nel caso in cui il fornitore fornisca una informazione incompleta o errata che non consenta il corretto esercizio del diritto di recesso).

Ti informiamo inoltre che, ai sensi degli articoli 66 e 67 del D. Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo), con la ricezione da parte del fornitore della comunicazione di recesso, le parti sono sciolte dalle rispettive obbligazioni derivanti dal contratto o dalla proposta contrattuale, fatte salve, nell’ipotesi in cui le obbligazioni stesse siano state nel frattempo in tutto o in parte eseguite, le seguenti ulteriori obbligazioni:

a) qualora sia avvenuta la consegna del prodotto il consumatore è tenuto a restituirlo o a metterlo a disposizione del fornitore o della persona da questi designata, entro il termine di 10 giorni lavorativi decorrenti dalla data del ricevimento del prodotto. Ai fini della scadenza del termine il prodotto si intende restituito nel momento in cui viene consegnato all’ufficio postale accettante o allo spedizioniere;

b) per i contratti riguardanti la vendita di prodotti, qualora vi sia stata la consegna dei prodotti, la sostanziale integrità del prodotto da restituire è condizione essenziale per l’esercizio del diritto di recesso. È comunque sufficiente che il prodotto sia restituito in normale stato di conservazione, in quanto sia stato custodito ed eventualmente adoperato con l’uso della normale diligenza;

c) le sole spese dovute dal consumatore per l’esercizio del diritto di recesso sono le spese dirette di restituzione del prodotto al mittente;

d) se il diritto di recesso è esercitato dal consumatore conformemente a quanto sopra, il fornitore è tenuto al rimborso delle somme versate dal consumatore, ivi comprese le somme versate a titolo di caparra. Il rimborso avverrà gratuitamente, nel minor tempo possibile e in ogni caso entro trenta giorni dalla data in cui il fornitore è venuto a conoscenza dell’esercizio del diritto di recesso da parte del consumatore. Le somme si intendono rimborsate nei termini qualora vengano effettivamente restituite, spedite o riaccreditate con valuta non posteriore alla scadenza del termine precedentemente indicato.

6. Legge applicabile

Tutti i contratti conclusi con noi si intendono perfezionati in Italia e sono sottoposti alla legge Italiana, il foro competente è quello di Taranto.

7. Riferimenti.

Il cliente riconosce che le condizioni rispettano le disposizioni di cui agli artt. 50-61 (contratti a distanza) del D. Lgs 231/206 (Codice del Consumo).