Ceramiche Gianni Neve

logo_artigiano

di Gianni Neve

Le ceramiche di Gianni Neve proseguono una tradizione di famiglia che inizia con il padre, Gino Neve. Nel 1950 Gino era un vasaio, un mestiere molto diffuso in un periodo in cui, nel cuore delle Marche (a Montottone, in provincia di Fermo), c’era la necessità di recarsi a piedi alla fonte per prendere l’acqua con orci appositi, così come di conservare acqua, vino, olio e altri beni, in vasi di terracotta.

Il figlio di Gino, Gianni, classe 1968, segue dunque le orme del padre, ma in qualità di artigiano ceramista rivolge la sua produzione a ben altre necessità, non più ai fini della conservazione degli alimenti, ma piuttosto dei complementi d’arredo.

Inizia così a realizzare dapprima piccoli oggetti personalizzati, come placche per interruttori, battiscopa, cornici e vari accessori da bagno, così come oggetti più grandi, come ripiani per tavoli, rivestimenti per camini, cucine e pavimenti.  La scelta dei soggetti per le sue decorazioni è ispirata a modelli classici, tra i quali spiccano il Crivelli e Michelangelo.

In seguito aumentano le specializzazioni: Gianni diventa un esperto creatore di pannelli a fughe nascoste (grazie a un particolare procedimento che gli permette di creare pannelli composti di mattonelle di cui non si notano i bordi) oltre ancora alla realizzazione di prodotti esclusivi per artisti dietro loro modello con varie soluzioni, attento alle specifiche che ogni richiesta porta con se. La ceramica ha un ventaglio enorme di prodotti, ma ogni situazione ha bisogno di soluzioni diverse, con argille, colori, smalti, temperature, sistemi di forgiatura e tempi di produzione che variano di volta in volta. Gianni Neve cura personalmente ognuno di questi passaggi, dal bozzetto iniziale alla consegna del prodotto finito.

Via Ugo Foscolo, 45, Centobuchi (AP). Contatta Artigiano